15.1 C
Bastia Umbra
22 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Attualità

ASSISI – ACCOLTELLAMENTO PRESSO LA STAZIONE FERROVIARIA DI SANTA MARIA DEGLI ANGELI.

Sono stati veri e propri momenti di paura quelli vissuti dai viaggiatori che in quel momento si trovavano presso la stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli. Nel mezzo della calma generale due uomini si sono affrontati inizialmente con spintoni, per poi passare alle vie di fatto. In un attimo il litigio si è trasformato in un vero e proprio incontro di boxe tra l’incredulità dei passanti e dalle mani si è passati alle armi. In un attimo uno dei due contendenti si è munito di un oggetto tagliente, forse una lametta o un taglierino, con il quale ha inferto un colpo alla gola dell’avversario per poi tentare di allontanarsi e far perdere le proprie tracce. Sanguinante e dolorante il ferito si è accasciato su una panchina ed è stato subito soccorso dai presenti tanto che nel giro di pochi minuti è arrivata una ambulanza del locale 118 che ha prestato i primi soccorsi al malcapitato, ed una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Assisi, che in pochissimo tempo ha raccolto i primi indizi individuando il feritore in un personaggio già noto alle forze dell’ordine. Rintracciato nel giro di pochi minuti, il soggetto è stato condotto presso la caserma dei carabinieri di Santa Maria degli Angeli. Nel frattempo, per il taglio riportato alla gola, il ferito è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Messi insieme tutti i tasselli del puzzle, dopo qualche ora i carabinieri hanno dichiarato in arresto il fermato per l’ipotesi di reato di tentato omicidio, traducendolo presso il carcere di Perugia-Capanne a disposizione dell’A.G. perugina che dovrà ora procedere a convalidare l’arresto. Importante per la ricostruzione della dinamica del fatto è stata l’acquisizione delle immagini delle telecamere della stazione ferroviaria che, visionate immediatamente, hanno confermato l’iniziale ipotesi investigativa degli inquirenti circa le responsabilità dell’arrestato. Sia quest’ultimo che il ferito sono personaggi ben conosciuti alle forze dell’ordine e si ritiene che il litigio culminato con il ferimento di uno dei due che soltanto per un caso fortuito non ha avuto conseguenze letali vista la delicata zona interessata dalla ferita, sia riconducibile a vecchia ruggine esistente tra i contendenti.

 

09/11/2023

Comando Provinciale Carabinieri di Perugia

Lascia un commento