28 C
Bastia Umbra
14 Luglio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Cultura

Al via Fa’ la cosa giusta: fino a domenica 90 eventi e 120 stand a Umbriafiere di Bastia. Apre la fiera buona e naturale.

Dall’abbigliamento etico e con filati riciclati alla cosmesi naturale e waterless, dagli oggetti e gioielli artigianali ai progetti e prodotti culturali

Un grande spazio sarà dedicato ai viaggi e ai cammini con associazioni, tour operator e operatori che proporranno momenti di approfondimento ed esperienze per il pubblico dei visitatori

Ci siamo, si comincia con i tre giorni dedicati ai prodotti e alle idee buone e naturali. A Umbriafiere, da venerdì 17 a domenica 19 novembre, oltre 120 stand accoglieranno i visitatori tra le corsie della fiera. Sempre 10 le aree espositive di Fa’ la cosa giusta! Umbria, la fiera-evento giunta alla sua ottava edizione. Tante le aziende presenti tra artigianato creativo e start up. In fiera si potranno trovare diverse aziende cooperative che producono beni all’interno delle carceri italiane. Imprese sociali presenti per vendere i loro prodotti (dai panettoni all’abbigliamento), ma soprattutto per mostrare percorsi virtuosi, inclusivi e sostenibili. Molti gli artigiani, i makers, piccoli brand, che realizzano abbigliamento, accessori e gioielli. E ancora: cosmetici naturali, prodotti erboristici e detersivi creati con ingredienti presenti in natura, dalla materia prima al prodotto finito. Molte le associazioni e le realtà del tempo libero, della solidarietà e della cultura.

Un vero e proprio ecosistema di imprese che realizza prodotti e servizi in linea con i principi della sostenibilità e dell’economia circolare. Realtà virtuose che fanno bene all’economia del Paese e sono attente al loro impatto sociale e ambientale.

Ad inaugurare la fiera due momenti di confronto e approfondimento. Il primo è dedicato alle giovani generazioni. Alle 10 Sviluppumbria porta a Umbriafiere oltre 90 studenti delle scuole superiori. L’occasione è la giornata di studio e formazione con esperti e addetti ai lavori, pensata all’interno della Challenge “Il Futuro è di chi lo fa”, contest promosso da Sviluppumbria e Regione Umbria in collaborazione con Arpa Umbria, GSA e Fa’ la cosa giusta, rivolto alle scuole superiori dell’Umbria. Con l’occasione sarà consegnato ai ragazzi l’attestato per la sostenibilità. In apertura è previsto l’intervento di Michela Sciurpa, Amministratore Unico Sviluppumbria su come promuovere l’economia sostenibile, valorizzare l’impresa, l’innovazione e la tecnologia salvaguardando cultura, ambiente e persone, e di Emanuele Morciano, manager coordinator Centro Italia JA Italia su come seguire i propri sogni per diventare protagonisti attivi del proprio futuro. Altro momento importante è quello promosso da Cia Agricoltori dell’Umbria con il panel “Rigenerazione urbana: la cosa giusta”: al centro le buone pratiche di riqualificazione di aree urbane attraverso iniziative di progettazione partecipata tra istituzioni, associazioni e cittadini. Tra gli appuntamenti di venerdì, alle 16, l‘Associazione Il Mosaico porta in fiera Saghar Setareh e il suo Melograni e carciofi (Slow food edizioni). 

LAssessorato all’Agricoltura e l’Autorità di Gestione del CSR Umbria 2023-2027 sarà presente con uno spazio volto a promuovere il sostegno delle politiche agricole europee sul nostro territorio per la competitività del sistema agroalimentare, per la tutela dell’ambiente e del clima, per rafforzare il tessuto socio-economico delle aree rurali e per promuovere il sistema delle conoscenze, dell’innovazione e digitalizzazione in agricoltura. La Regione interviene anche con un ricco programma di appuntamenti che sarà ospitato all’interno del Padiglione 9 – stand A7/14 per dare visibilità al Complemento regionale per lo sviluppo rurale 2023-2027 (CSR Umbria 2023-2027). 

Venerdì 17, durante la mattinata, la Regione propone una serie di attività per le scuole: un mondo di api, per un’apicoltura partecipata; I like chocolate. La ricetta in diretta. Imparare facili ricette antispreco a base di cioccolata. L’illustrazione di una ricetta curata da un cuoco professionista attraverso la proiezione di tutto il processo di realizzazione. Un modo divertente per conoscere meglio uno dei cibi dolci più amati. A tutti i bambini verranno regalati i gadget “lunch box” e le schede con le ricette da poter realizzare a casa. Per il pubblico della fiera, durante i tre giorni, angolo di campo, un altro modo di raccontare l’agricoltura italiana. Mostra del contest fotografico promosso dall’Autorità di gestione del Complemento di sviluppo rurale per l’Umbria. Coltiviamo il futuro, installazione green a cura dell’azienda vivaistica regionale Umbraflor. Un mondo di api, per un’apicoltura partecipata, laboratorio 0-99 anni.

Tre gli argomenti proposti da Cittadinanzattiva Umbria in questa edizione: tutela dei diritti, contrasto al disagio lavorativo e buone pratiche di economia circolare. Venerdì 17 novembre, dalle 15 Sportello del consumatore: attività di formazione e informazione sui diritti deconsumatori. La tutela in pillole: mini video in loop. Tribunale per i diritti del malato: a che punto siamo con l’azzeramento delle liste di attesa? Raccolta di segnalazioni. La presenza in fiera di Apra, invece, sarà caratterizzata anche da aspetti più divulgativi e di comunicazione. In particolare, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale porterà a Umbriafiere la mostra Isola Prossima. In uno spazio espositivo ad hoc saranno mostrate per la prima volta le opere realizzate da alcuni studenti dell’accademia di Belle Arti di Perugia che hanno preso parte alla residenza Isola Creativa (sostenuta da Fondazione Perugia), che si è tenuta a settembre presso l’isola Polvese. La mostra di arte contemporanea sarà centrata su tre parole chiave: arte, ambiente, futuro. La nostra società ha ribadito in modo peculiare quanto già conosciuto da secoli: nessun essere umano è isola ma vive e trova pieno sviluppo nel contesto relazionale condiviso.

Un grande spazio sarà dedicato ai viaggi e ai cammini con Terre di Mezzo, editore e realtà leader specializzata a livello nazionale sulle guide sui cammini. Noysivision che progetta e realizza viaggi ed esperienze inclusive. Associazioni e tour operator che si occupano di organizzare viaggi etici, naturalistici, rigeneranti ed escursioni come Compagnia dei cammini, Federtrek, Naturavventura, ViandantiSì, Walden viaggi a piedi e Natura da Vivere.

Presente anche Alleanza per il Clima Onlus che, con 2.000 membri in Europa, rappresenta la più grande rete di città dedicata all’azione globale ed equa per il clima. In fiera Cesvol Umbria e Banca del Tempo Perugia

Area relax e olistica con Mamaca sound massage, il massaggio in amaca, trattamento che regala una sensazione di assoluto rilassamento, in cui lasciare andare i pensieri e ricaricarsi di energia nuova e positiva. E lo Spazio Synthesia con workshop e conferenze su come vivere meglio e con meno stress. Tanti i progetti olistici integrati tra cibo, mente e natura.

TUTTE LE AREE DELLA FIERA: abitare, buono da mangiare, mobilità, ethical fashion, cosmesi naturale e benessere, viaggiare, prodotti culturali e tempo libero, servizi sostenibili, pianeta dei piccoli, cittadinanza e partecipazione.

Fa’ la cosa giusta! Umbria nasce da un’idea di Terre di mezzo Editore ed è organizzata da Fair Lab srls e dall’Associazione culturale Il Colibrì. Partner scientifico dell’iniziativa è Arpa Umbria; partner tecnico Umbriafiere Spa.

L’evento è patrocinato dalla Regione Umbria e dal Comune di Bastia Umbra. Fa’ la cosa giusta! Umbria è sostenuta e promossa da Cia Umbria e Cittadinanzattiva. Main partner della fiera: Banca Etica, Cesvol Umbria, La Semente, NaturaSì, VUS – Valle Umbra Servizi. Info e programma completo su: www.falacosagiustaumbria.it

Giorgio Vicario

Ufficio stampa Fa’ la cosa giusta! Umbria

Lascia un commento