19 C
Bastia Umbra
23 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Attualità

SPOLETO – TRUFFA COMMERCIALE ON LINE: DENUNCIATO AUTORE DEL REATO.

Un cittadino spoletino è stato vittima di una truffa seguito acquisto su e-commerce.

I Carabinieri individuano l’autore e lo denunciano in stato di libertà all’autorità giudiziaria.

Nel corso della settimana i militari della Compagnia Carabinieri di Spoleto a conclusione indagini, hanno provveduto a denunciare in stato di libertà un 44 enne campano, resosi verosimilmente autore del reato di una truffa commerciale on line consumata ai danni di un cittadino 20enne spoletino.

Nel dettaglio, a seguito della denuncia da parte del ragazzo truffato, i militari della Stazione di Spoleto si attivavano immediatamente per effettuare una compiuta identificazione dell’autore del reato, il quale avrebbe inviato alla vittima un paio di scarpe totalmente diverso e di scarso valore rispetto a quanto pattuito durante la fase di compravendita, a fronte di un prodotto di marca visionato anche in fotografia.

Tali tipologie di reato fanno parte ormai dell’operato quotidiano svolto delle forze dell’ordine in relazione al contrasto del reato di specie rientrante nella macro-categoria dei cyber crimes, quanto meno per l’utilizzo delle piattaforme on- line in questo specifico caso.

L’Arma dei Carabinieri e in particolare il Comando Provinciale di Perugia ha inteso imprimere assoluta attenzione al fenomeno dei crimini informatici, incrementati durante la pandemia, eseguendo attività di coordinamento tra i presidi territoriali presenti su tutta la Provincia.

Solo grazie alla sinergia costante tra il cittadino e l’Arma dei Carabinieri si riuscirà a ridurre i reati specifici di settore garantendo l’idonea azione di contrasto. Per fare ciò è opportuno sempre porre massima attenzione alle operazioni di compravendita sul mercato on-line, soprattutto allorquando i prezzi professati appaiano estremamente convenienti e fuori mercato.

 

Le persone sottoposte ad indagini preliminari si presumono innocenti.

Lascia un commento