15.1 C
Bastia Umbra
22 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Politica

IL COMUNE DI ASSISI RISPONDE ALLE ILLAZIONI IN MERITO A BOLLETTE NON PAGATE.

In relazione ai contenuti dell’articolo apparso su stampa il giorno 24/10/2023 che riporta erroneamente che “il Comune non pagherebbe le bollette” l’Ufficio Energia comunica quanto segue.

Nel corso dell’anno 2019 l’Ufficio Energia ha rilevato un eccessivo numero di documenti contabili (fatture/note di credito) da parte di Enel Energia, fornitore in quel momento di energia elettrica in seguito ad adesione a Convenzione Consip come disposto dal legislatore. In pochi mesi, infatti, sono stati emessi da Enel Energia circa 5.800 documenti contabili (il doppio delle bollette normalmente ricevute dal Comune) che hanno quindi sovraccaricato il sistema gestionale del Comune. I documenti contabili, in alcuni casi, riportavano un doppio imponibile per cui il sistema non è stato in grado di allineare in modo corretto note di credito e fatture.

Il Comune comunque ha sempre provveduto tempestivamente a pagare tutto quanto indicato dal gestionale come dovuto.

Nel frattempo sono pervenute da parte di Enel Energia varie cessioni del credito a società finanziarie – quali ad esempio Credemfactor – e ciò ha comportato un ulteriore aggravio di burocrazia.

A dicembre 2022 è arrivato un decreto ingiuntivo per una serie di fatture che il Comune aveva già saldato a suo tempo ma che – solo a seguito di ulteriore documentazione da parte di Enel Energia e di conseguenti numerosi controlli incrociati – avevano importi parzialmente errati, il tutto a causa dell’errore di emissione, da parte del venditore di energia, delle bollette con note di credito in più rispetto al numero necessario.

Si è optato, anziché per una lunga causa, per l’accordo transattivo che ha consentito al Comune di pagare solo ed esclusivamente la sorte delle fatture inviate in forma anomala, senza applicazione da parte di Enel di interessi moratori né di spese legali.

“Abbiamo deciso di inviare la nota tecnica in risposta all’articolo in questione – afferma il sindaco Stefania Proietti – perché i cittadini devono conoscere nella massima trasparenza le informazioni che riguardano il proprio Comune. Stigmatizziamo ancora una volta le forze partitiche di opposizione che, anziché attaccare o discutere su temi politici, mettono in cattiva luce i dipendenti dell’Ente, che difenderemo in questa e in ogni altra sede quando mettono impegno, professionalità e dedizione nel seguire le mansioni affidate, è questo il caso dell’ufficio energia”.

 

24/10/2023

Stemma
__________________
Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento