26.6 C
Bastia Umbra
19 Giugno 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

“Strabismi”, al Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi la nona edizione del Festival dedicato ai giovani talenti del teatro e della danza contemporanea (27-30 settembre).

Dal 27 al 30 settembre al Piccolo Teatro degli instabili di Assisi (PG), si terrà la IX

edizione del Festival Strabismi, evento dedicato al teatro e alla danza contemporanea

che da nove anni pone l’attenzione sui giovani talenti emergenti del panorama italiano.

“Fin dalla prima edizione siamo sempre andati a caccia di quegli artisti che ancora non

hanno avuto modo di mostrare il frutto del loro lavoro e della loro ricerca artistica su palchi

importanti. Non pensiamo che Strabismi lo sia, piuttosto ci vediamo come un trampolino

per questi giovani talenti. Molte sono infatti le compagnie che dopo aver attraversato la

nostra realtà hanno trovato spazio in prestigiosi cartelloni nazionali e internazionali – dice

Alessandro Sesti, curatore del festival – quest’urgenza nasce dalla totale assenza di

attenzione verso le nuove generazioni, a livello generale nel nostro Paese e ancor più

nell’ambiente artistico e teatrale. Come possiamo trovare i grandi nomi del futuro se oggi

non diamo loro alcuno spazio?”

Si inizia, al Piccolo Teatro degli Instabili di Fulvia Angeletti, il 27 settembre con il nuovo

spettacolo dell’inedito duo Puscibaua/Impegnoso dal titolo Nuove abitudini per la notte,

un esperimento che capovolge quanto di solito vediamo. Puscibaua, pluripremiato

cantautore umbro, mette al centro della performance il racconto del proprio percorso

musicale, facendo del teatro, impersonato dall’attore autore Silvio Impegnoso, una spalla,

così da raccontarci la genesi delle sue opere.

Il 28 e il 29 Settembre andranno in scena gli studi delle compagnie selezionate tramite

un bando nazionale, fra oltre cento proposte. La selezione è operata della direzione

artistica partecipata di Strabismi, composta da giovani ragazze e ragazzi tra i 18 e i 30

anni, cui viene affidato l’importante compito di selezionare gli spettacoli proposti e di

premiare uno di essi avviandolo al percorso ideato e promosso da Risonanze Network,

rete di tutela e promozione del teatro italiano under 30, attraverso i progetti Cantiere

Risonanze e Generazione Risonanze.

Quest’anno i selezionati sono Rebecca Righetti con Cade la neve, figurati io, la

compagnia Il Turno Di Notte con fragileresistente, L’Erba Cattiva con _Scroll e Matrice

Teatro con Il dilemma dei cento girasoli fotovoltaici.

Chiuderà il festival il giorno 30 Settembre lo spettacolo Verderame della compagnia Le

TSC, selezionato nella precedente edizione di Strabismi dalla direzione artistica e che

vedremo nella sua forma definitiva. Nonostante il cartellone ridotto, c’è anche spazio, tutti i

pomeriggi alle ore 17.00 sempre al Piccolo Teatro degli Instabili, grazie alla collaborazione

con FreeTime aps, per la terza edizione del Premio SceMario, ormai il premio più ambito

d’Italia.

“Come si può notare, è un’edizione del festival ridimensionata e di transizione. Purtroppo,

durante gli ultimi anni abbiamo dovuto subire terribili strumentalizzazioni, siamo stati

ricoperti di menzogne da chi amministra il paese in cui operavamo e in cui gestivamo il

teatro cittadino. Sarà un anno difficile e la realizzazione di Strabismi Festival sarà resa

possibile solo grazie all’accoglienza della nostra collega e amica Fulvia Angeletti che non

ha esitato a spalancare le porte del suo teatro per permetterci di realizzare questa nona

edizione. Fortunatamente – prosegue Sesti – esistono persone che riconoscono il lavoro e

gli sforzi di un decennio. In fondo come accade in tante altre occasioni, da grandi difficoltà

derivano poi grandi occasioni. Abbiamo già trovato una nuova casa, tra l’altro molto vicina

a dove eravamo prima, e per i prossimi anni avremo modo di partire con un nuovo

progetto in quello che è tra i più importanti borghi umbri in termini di turismo e offerta

culturale artistica”.

Strabismi è un festival realizzato da un giovane gruppo di artisti umbri, il cui percorso

 

artistico è riconosciuto in tutta Italia, che singolarmente hanno conseguito alcuni tra i premi

più prestigiosi nel panorama teatrale italiano. Ogni anno è grazie a Marco Andreoli,

Alessandro Sesti, Debora Contini, Silvio Impegnoso, Andrea Volpi, Gabriele Furnari

Falanga, Nicola Papapietro, Lisa Baratta e Isabella Ridolfi che questa grande

occasione per i giovani artisti vede la luce. La realizzazione di Strabismi è possibile anche

grazie al sostegno di Regione Umbria, Fondazione Carifol, BCC Spello e Velino e

sponsor privati quali Amandola, Angelini & Co. Calderini Music Service, Bar Blue Sky

e Plani Arche

26/09/2023

Danilo Nardoni

Lascia un commento