18.7 C
Bastia Umbra
19 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

Manifestazione del comitato Salviamo i Pini il 16 settembre al Centro S. Michele.

All’incontro intervengono gli specialisti che hanno salvato 400 pini a Lignano Sabbiadoro

È un crescendo di iniziative e attività quello che vede mobilitato il Comitato Salviamo i Pini di v. S. Francesco, v. Marsala e v. Manzoni, promosso dall’Associazione Progetto Bastia, che ha già raccolto oltre 500 firme ai gazebi e 1.000 online.

 

In questo contesto diventa di grande rilievo la manifestazione organizzata per sabato 16 settembre alle ore 17,00 presso il Centro San Michele in cui sono impegnati i numerosi volontari accorsi spontaneamente.

 

Al centro dell’incontro è la conferenza del Gruppo di lavoro Alle Radici dell’Albero, che si è costituito a seguito dell’esperienza progettuale del dott. agr. Luigi Strazzabosco (recentemente scomparso) per il lungomare Trieste a Lignano Sabbiadoro, tema: Come salvare alberi e strade. Conservazione cura e gestione del pino domestico in città.

Il gruppo è composto da Gian Pietro Cantiani, dott. forestale, Andrea Santacroce, dott. agronomo, Luca Belardinelli, agrotecnico arboricoltore, Massimo Mariani, arboricoltore e Renzo Puccini di Fast Italia srl che risiedono tra Roma, Frascati ed Empoli.

 

Il problema della sicurezza stradale, motivo del progetto approvato dalla giunta, e della sua coesistenza con la salvaguardia dei filari alberati, è uno dei punti di forte contestazione del comitato in quanto la legge (L.R. 28/2001), che tutela i pini, obbliga alla ricerca di tecniche alternative all’abbattimento prima di procederne all’autorizzazione, cosa che non è stata fatta. Il comitato, ha effettuato invece una ricerca in tutta Italia individuando numerose tecniche diverse e decine di casi in cui sono state applicate.

 

In apertura Paolo Ansideri, esporrà i punti del progetto contestati, ed a seguire Antonio Mencarelli parlerà de I viali alberati di Bastia con una panoramica storica sulle alberature e sul verde urbano della città dall’800 ai giorni nostri.

 

Saranno presenti delegazioni dei comitati cittadini Gruppo Ambientalista Ginkgo di Perugia e SOS Verde pubblico di Terni

 

La popolazione è invitata ad intervenire numerosa

Tutte le informazioni nel sito www.progettobastia.it

 

Si può sottoscrivere la petizione online sulla piattaforma https://www.change.org/ a questo link https://www.change.org/SalviamoIPini o cercando tramite il titolo Salviamo i Pini di v. S. Francesco, v. Marsala e v. Manzoni a Bastia Umbra

 

 

 

09/09/2023

Progetto Bastia

Lascia un commento