6.4 C
Bastia Umbra
20 Aprile 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

PERDONO DI ASSISI 2023.

“800 anni fa San Francesco da Fontecolombo dava ai suoi frati la Regola definitiva per la loro vita, un’alleanza stabile, e a Greccio celebra il Natale per vedere con i suoi occhi i disagi e la povertà nei quali Gesù è voluto nascere; l’Eucaristia celebrata sopra il fieno, il bue e l’asino ci ricorda che sempre il Signore viene a noi, umile, in poca apparenza di pane, quello eucaristico.
Quest’anno allora varchiamo la soglia della piccola cappella della Porziuncola, contenuta nella grande basilica di Santa Maria degli Angeli, con sentimenti particolari. In questo luogo san Francesco ha dato inizio alla sua vita evangelica con i primi compagni e con Santa Chiara; qui ha sempre radunato i suoi fratelli anche due volte l’anno; qui ha voluto che la porta spalancata aprisse le braccia della Misericordia e del Perdono di Dio a tutti.
Questa “piccola porzione di mondo” ci ricorda allora l’alleanza che Dio ha voluto stabilire per sempre con l’umanità in Cristo e ci invita ad aprirci a questo dono. Il perdono, infatti, non si può dare se prima non lo si riceve: Francesco ha proclamato quel giorno di agosto: “Fratelli, io vi voglio mandare tutti in Paradiso!”. È l’indulgenza della Porziuncola, il Perdono di Assisi. L’Eucaristia nei segni poveri di poco pane e vino è per noi il sacramento della Pasqua del Signore crocifisso e risorto, sempre presente tra noi, vivo e datore di vita, quella senza fine. Il Perdono e l’Eucaristia ci spalancano la “Porta Santa sempre aperta”, perché accogliamo il dono della salvezza e lo testimoniamo attraverso la nostra vita, che qui può essere fatta nuova.
Sì, perché il Perdono non è un bene a consumo privato, ma è per tutti, perché cresca la comunità dei redenti, la Chiesa, e per diffondere tra tutti gli uomini e donne di buona volontà il buon profumo di Cristo, attraverso gesti concreti di riconciliazione e di pace, che tengano desta la speranza, in un tempo che la invoca in tanti modi. Buon Perdono!”

Con queste parole il Rev.mo P. Massimo Fusarelli OFM, Ministro Generale dei Frati Minori, ci invita a prepararci a questa grande festa.

La Porziuncola è una “porta sempre aperta” per i pellegrini e la gente del luogo che vogliono attingere alla grazia di Dio attraverso l’esperienza della riconciliazione.
Nei giorni del Perdono, a tale abbondanza di grazia attingono migliaia di pellegrini, giovani e famiglie, tutti desiderosi di percorrere anche solo pochi metri per varcare la “porta della vita eterna” e ricevere il dono dell’Indulgenza plenaria. Anche quest’anno sono tanti gli eventi che ci aiuteranno ad entrare e vivere in pienezza questo tempo di grazia.

 

Il 29 luglio alle ore 21.15 inizierà il Triduo in preparazione al Perdono: le meditazioni di S.B. Mons. Pierbattista Pizzaballa Patriarca Latino di Gerusalemme ci introdurranno alla celebrazione della misericordia lucrata da san Francesco nella chiesetta di Santa Maria degli Angeli. Il Triduo proseguirà sabato sera (sostituendo la preghiera del Santo Rosario e la processione aux flambeaux) e si concluderà domenica 31.

Sabato 29 luglio, alle ore 16.30 si terrà in Basilica una catechesi penitenziale per tutti, una “guida all’esame di coscienza” in preparazione al sacramento della Riconcilizione tenuta da p. Stefano Nava OFM.

 

Martedì 1° agosto sarà il giorno dell’apertura della Solennità del Perdono.

Alle ore 11, come di consueto, il M.R.P. Massimo Fusarelli OFM, Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori, presiederà la Solenne Celebrazione Eucaristica che terminerà con la Processione di “Apertura del Perdono” così detta perché da quel momento –  cioè dalle 12 del 1° agosto, fino alle ore 24 di giorno 2 – l’Indulgenza plenaria concessa alla Porziuncola quotidianamente si estende a tutte le chiese parrocchiali sparse nel mondo e tutte le chiese francescane.

Alle ore 19.00, i Primi Vespri saranno presieduti da S.E. Mons. Domenico Sorrentino Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo T. e Foligno. Seguirà l’offerta dell’incenso da parte del Sindaco di Assisi dott.ssa Stefania Proietti.

La tradizionale Veglia di preghiera serale alle 21.15 sarà guidata dal M.R.P. Sergio Lorenzini OFMCapp, Ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Picena.

Il 2 agosto sarà possibile partecipare alle numerose Celebrazioni Eucaristiche, quella solenne delle 11.30 sarà presieduta da S.B. Mons. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca Latino di Gerusalemme.

A partire dalle ore 14.30 i giovani e le famiglie della 41a Marcia Francescana “Oggi con me in Paradiso”, provenienti da tutte le regioni d’Italia e da alcune nazioni estere, dopo una settimana di cammino varcheranno la porta della Porziuncola.

Il Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna, p. Francesco Piloni OFM, presiederà alle ore 19 i Vespri Solenni del Perdono.

 

Durante i due giorni di festa la Basilica rimarrà aperta l’intera giornata per permettere ai pellegrini di accostarsi al Sacramento della Riconciliazione (dalle ore 07.00 alle ore 19.00). La Piazza della Basilica, invece, ospiterà due eventi/spettacoli che faranno da cornice alle Celebrazioni liturgiche della Basilica.

 

07/07/2023

AssisiOFM

Lascia un commento