7.5 C
Bastia Umbra
20 Aprile 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

PD BASTIA: È STATO APPROVATO IL PIANO FRATELLINI, PIÙ 46 ETTARI DI CONSUMO DI SUOLO.

In sede di Consiglio comunale in data 25 luglio è stato adottato, nel silenzio assordante e all’oscuro dei cittadini, il PRG parte strutturale che prevede un consumo di suolo di 46 ettari (che equivalgono, per intenderci, a 70 campi da calcio). Un PRG venuto alla luce in tempi spropositati:14 anni e 3 amministrazioni, sulla base di Linee di Indirizzo stilate 10 anni fa. Un tempo che risulta biblico e anacronistico data la velocità di sviluppo e cambiamento delle società e città odierne.  Il Piano di Fratellini sembra essere stato adottato solo ad uso delle ambizioni politiche ed elettorali del vice sindaco in vista della prossima tornata elettorale, tanto che in maggioranza e Giunta nessuno si è interessato della cosa, al netto di Possati (memoria storica, o meglio cariatide del Consiglio comunale). Sindaco non pervenuto: Lungarotti per sua stessa ammissione in Commissione manifesta numerosi dubbi sul piano, mentre in Consiglio tace. È un braccio di ferro silenzioso ma chiarissimo a tutti, che si consuma sulle spalle dei cittadini.
Le pedine si riallineano senza alcun rispetto di idee, ideali e rappresentanza degli elettori: in questo quadro la Lega, da 4 anni in forte opposizione, con un doppio salto carpiato finge di distinguersi ma poi vota a favore, strizzando l’occhiolino alla stessa Giunta che in realtà vorrebbe pugnalare (come ha già fatto 4 anni fa).
Entrando nel merito del piano, le previsioni sul consumo di suolo sono ingiustificate.
Si giungerà potenzialmente ad un consumo di un ulteriore 5% dell’intero territorio comunale:
– ingiustificato per le condizioni socio-economico di Bastia e della Regione (in calo demografico costante da più di 10 anni),
-ingiustificato alla luce del paragone con le realtà più avanzate del paese in materia, che in scenari di crescita costante, fissano  un limite massimo di consumo di suolo al 3% (è l’esempio dell’Emilia Romagna).
La Pianificazione della mobilità urbana sostenibile è assente dalle considerazioni strategiche del Piano, visto che manca ancora ad oggi uno studio del traffico su tutto il territorio comunale.
L’intento del PD è quello di dare massima condivisione, fruibilità è disponibilità di studio verso i cittadini sul piano, rendendosi portavoce delle osservazioni che ci perverranno in questa finestra temporale prevista dalla legge.
28/07/2023
Segreteria Pd Bastia umbra
Gruppo consiliare Pd Bastia umbra

Lascia un commento