19.9 C
Bastia Umbra
14 Luglio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Cambio Festival 2023 svela tutto il suo programma: Serena Brancale, Peppe Barra e Alessandro Quarta tra i protagonisti.

Confermata la formula ‘diffusa’: si apre al Lavandeto di Assisi e si chiude all’abbazia di San Pietro

Musica ma anche uno spettacolo di danza: al Castello di Cambio un doppio appuntamento gratuito


ASSISI – Arrivato alla ventitreesima edizione Cambio Festival conferma la formula itinerante dell’evento diffuso inserendosi tra gli appuntamenti dell’estate ad Assisi: la manifestazione tornerà di nuovo al Lavandeto di Castelnuovo, dove si terrà il concerto di apertura il 6 luglio dalle 19.30 per un suggestivo concerto al tramonto con Serena Brancale, e nel centro storico di Assisi, nello splendido scenario della Piazza dell’Abbazia di San Pietro, dove la manifestazione si chiuderà il 9 agosto alle 21.15 con le note di Alessandro Quarta. Tutti gli appuntamenti di Cambio Festival sono resi possibili grazie ai fondi del POR – FESR 2014-2020 Asse 3 – Azione 3.2.1 Piano sviluppo e coesione FSC (D.L. n.34/2019) – Bando per il sostegno di progetti nel settore dello spettacolo dal vivo – Anno 2022, indetto da Sviluppumbria. Partner ufficiale è Pegaso 2000, main sponsor sono Banca Centro – Credito Cooperativo Toscana-Umbria, Francesca Menichelli – consulente finanziario Fineco Bank, Sviluppumbria e Acton, con il patrocinio della Provincia di Perugia e il sostegno della Città di Assisi. I biglietti per gli spettacoli sono già acquistabili sul sito www.cambiofestival.it e sul circuito Ticket Italia.

IL PROGRAMMA DI CAMBIO FESTIVAL 2023

Eclettica, virtuosa, vulcanica Serena Brancale – cantante ma anche pianista e percussionista, performer di apertura dell’edizione 2023 di Cambio Festival con concerto al tramonto al Lavandeto di Castelnuovo di Assisi – è una delle voci più talentuose della scena musicale italiana. La sua creatività attraversa funk, jazz e R’n’B strizzando l’occhio al rap. Ha conquistato il grande pubblico con la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015 dove ha presentato una versione raffinatissima del suo brano “Galleggiare”, contenuta nell’omonimo album uscito per Warner Music Italy. Tante le personalità rimaste affascinate dalla sua voce e dalla sua incredibile personalità artistica, tra cui Fiorello e Quincy Jones. Nell’appuntamento di apertura di Cambio Festival 2023, il pubblico si siederà tra i filari di lavanda con Assisi sullo sfondo per un’esperienza ineguagliabile. Dalle ore 19.00 e dopo il concerto dj set a cura di Max P, e al termine del concerto area ristoro con Food Truck e tensostruttura con 40 tavoli a disposizione.

Dal 28 al 30 luglio Cambio Festival torna nella sua location storica, il castello di Cambio a Palazzo di Assisi, per una tripletta di eventi. Si parte il 28 luglio alle 21.15 con il concerto gratuito di Qwale ed Emanuele Triglia. Il primo, con la sua astronave di sintetizzatori e clavinet con whammy bar, e Triglia al basso elettrico ed effetti, porteranno sul palco un repertorio unico che spazia tra Soul, Funk, Hip Hop e Jazz. La loro musica, dalle sonorità raffinate e complesse, sarà principalmente tratta dai due album di Triglia “Make it Pure” e “Seven Beats I Forgot”, ma non mancheranno brani inediti di Qwale. A chiudere la serata Whitemary, nome d’arte di Biancamaria Scoccia, con la sua Contemporary Hip Hop Jazz Night: partita dal jazz passando per la canzone italiana, Scoccia è arrivata infine alla techno tra campionatori e sintetizzatori analogici. Per questa serata la Piazza del Castello sarà allestita con tavoli per mangiare e bere.

Il 29 luglio alle 21.15 sempre al Castello di Cambio uno degli appuntamenti più attesi, il concerto di Peppe Barra, “un personalissimo tempo artistico in cui presente, passato e futuro si annullano per dare vita ad uno spettacolo unico e appassionante in cui protagonista è come sempre la versatilità interpretativa”. L’energia travolgente che lo caratterizza restituisce allo spettatore un repertorio che parte dalla contaminazione di brani della tradizione di autori come Leonardo Vinci, Ferdinando Russo, E. A. Mario, per passare a composizioni più recenti di autori come Pino Daniele, Bob Marley, Enzo Gragnaniello, fino ad arrivare a composizioni di autori contemporanei quali Gnut e Toto Toralbo, contenute nel suo ultimo lavoro discografico dal titolo “Cipria e caffè”. I testi costruiscono architetture sonore con il blues, il jazz, riuscendo a far convivere suoni antichi e moderni, tammurriate ed arie del Settecento. Al termine del Concerto dj set a cura di Franco B.

 

 

Il 30 luglio alle 22 nuova iniziativa gratuita al Castello di Cambio, un’opera di danza contemporanea creata dalle ballerine e coreografe Ute Pliestermann e Katja Scholz, che vivono e lavorano a Berlino. In Beyond, arricchito dai video e visual arts di Clemens Kahlke video e visual arts, “Due donne inseguono i propri sogni in una città che sa essere tanto generosa quanto dura, sia affascinante che repellente. Le speranze sbiadiscono, gli ideali sono ormai memorie di un altro tempo. Muri vengono abbattuti, altri innalzati. Un gioco di alternanza tra un anelito al cambiamento e ricerca di stabilità. Partire all’assalto. Marciare sul posto. Voli ad alta quota. (Ri)cadute”. Prima e dopo lo spettacolo dj set a cura di Cap + Boogaloo e anche in questa serata  la Piazza del Castello sarà allestita con tavoli per mangiare e bere.

Come detto infine, Cambio Festival 2023 si chiude con Alessandro Quarta che – già protagonista dell’edizione 2018 – torna ad Assisi per presentare un incredibile viaggio musicale mai fatto prima.Nella location del sagrato dell’Abbazia di San Pietro, un ritorno al centro storico per la manifestazione organizzata dall’associazione culturale Ponte Levatoio, il 9 agosto 2023 alle 21.15, Quarta porterà gli spettatori a esplorare vari mondi musicali passando dal rock al classico, dal jazz al pop, da Morricone a Piazzolla: impresa tanto rischiosa quanto impensabile mai eseguita per un solo artista nello stesso concerto, con l’aiuto del pianista Giuseppe Magagnino. Per ulteriori informazioni è possibile visitare www.cambiofestival.it e i social (Facebook – https://www.facebook.com/cambiofestival – Instagram – https://www.instagram.com/cambiofestival/ – e Twitter – https://twitter.com/Cambiofestival) di Cambio Festival.

DICHIARAZIONI

FRANCESCO RASPA (Presidente dell’associazione culturale Ponte Levatoio): “Cambio Festival in musica e oltre con passione è uno degli slogan che vorremmo sottolineare per questa edizione, perché la nostra manifestazione, arrivata alla 23’ edizione, ha da sempre proposto musica dal mondo ma ha voluto anche intraprendere un viaggio non solo ‘fisico’, sconfinando in vari luoghi di tutto il Comune di Assisi, ma anche altre arti. Ed è per questo che quest’anno in cartellone abbiamo inserito Beyond, un’opera di danza contemporanea creata dalle ballerine e coreografe Ute Pliestermann e Katja Scholz”.
VERONICA CAVALLUCCI (Assessore alla cultura del Comune di Assisi): “Anche quest’anno sosteniamo con convinzione  Cambio Festival, una manifestazione culturale che attraverso la musica e l’arte ha saputo negli anni valorizzare al meglio il patrimonio artistico e naturale del nostro territorio. Uno dei tanti punti di forza dell’evento è proprio il fatto di riuscire a creare sinergie tra centro storico e frazioni – obiettivo primario per la nostra amministrazione – coinvolgendo i piccoli borghi ed i luoghi più inediti del nostro comune, che si trasformano per qualche sera in palcoscenici unici e magici”.

MICHELA SCIURPA (Amministratore Unico Sviluppumbria): Sviluppumbria Spa è Organismo Intermedio della Regione Umbria per la gestione di contributi a sostegno di progetti per realizzare Spettacoli dal vivo. Con il Bando 2022 abbiamo sostenuto 46 progetti per un totale di contributi concessi per circa 1,8 euro. Questa misura è finalizzata a sostenere il settore dello spettacolo dal vivo, in un’ottica di riavvio e rilancio della filiera culturale regionale e con il fine di accompagnare il varo delle nuove politiche regionali in materia di audiovisivo e creatività applicata all’industria culturale. Il progetto Cambio Festival con spettacoli dal vivo, di diversa espressione artistica, di alta qualità all’interno dei borghi umbri ha risposto perfettamente alle finalità del Bando.

FRANCO CICOGNA (Ceo di Pegaso 2000): “In questi 20 anni noi di Pegaso 2000 siamo cresciuti insieme a Cambio Festival, una rassegna che ogni anno è riuscita non solo a confermarsi per quantità e qualità ma anche a stupire continuamente il suo pubblico. Siamo orgogliosi di poter non solo sponsorizzare la manifestazione ma condividere un evento che riscontra un continuo consenso di pubblico avuto. Con orgoglio continuiamo il nostro cammino a fianco dell’Associazione culturale Ponte Levatoio coniugando musica e cultura in posti sempre nuovi e belli di Assisi e della Regione”.

10/06/2023

Flavia Pagliochini
Giornalista, press & social communication

Lascia un commento