23.7 C
Bastia Umbra
22 Giugno 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

PISTA CICLABILE, MANCA ANCORA IL COLLAUDO IL COMUNE POTRA’ PRENDERLA IN CARICO SOLO DOPO ATTESTAZIONE DI REGOLARE ESECUZIONE.

L’amministrazione comunale sta aspettando i passaggi necessari e indispensabili a cura del soggetto attuatore, che è il Consorzio della Bonificazione Umbra, per poter prendere in carico la pista ciclabile nel tratto da Rivotorto a Santa Maria degli Angeli.
Nessun ritardo quindi da parte del Comune perché il Consorzio di Bonificazione Umbra non ha ancora  effettuato il collaudo dell’opera che è propedeutico alla consegna della pista e quindi alla conseguente presa in carico. Anzi, l’amministrazione comunale al fine di accelerare la tempistica si è resa disponibile a instaurare i relativi incontri e sopralluoghi pur di avviare quanto prima il procedimento di presa in carico anche nelle more della trasmissione degli atti tecnico-amministrativi dovuti, ma senza collaudo e certificazione di regolare esecuzione l’opera non può “passare” nella competenza del Comune.
Si tratta di passaggi obbligatori e, come detto, indispensabili e secondo l’amministrazione chi cerca di addebitare responsabilità al Comune farebbe bene a informarsi sulle procedure.

Su quella pista si è purtroppo verificato anche un incidente mortale, l’amministrazione pretende che i lavori risultino eseguiti a regola d’arte tanto è vero che l’intervento si è concluso di recente a seguito della sistemazione di avvallamenti e crepe emersi proprio durante l’esecuzione dell’opera che ha quindi richiesto ulteriori interventi strutturali.
Come è noto,  il percorso ciclabile Rivotorto-Santa Maria degli Angeli è stato realizzato dal Consorzio di Bonificazione umbra nell’ambito di un accordo di programma del 2007 siglato con la Regione Umbria che ha individuato e finanziato il tracciato all’interno della rete di mobilità di interesse regionale.
Farebbero bene i consiglieri comunali di opposizione, sostiene il Comune, a informarsi e a curare l’amnesia perché qualcuno della stessa coalizione, che siede ancora sui banchi del consiglio comunale, è pienamente informato della situazione tanto è vero che, negli anni scorsi, si è espresso più volte raccomandando il Comune di non prendere in carico l’opera a causa di lavori non realizzati ancora a regola d’arte.

 

23/05/2023

Stemma
__________________
Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento