10.8 C
Bastia Umbra
26 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Calendimaggio di Assisi 2023, Monna Anna Chiara Sarnataro è la Regina della Festa.

La Magnifica trionfa 2-1 con fune e balestra, alla Nobilissima le tregge

Venerdì è il giorno del Calendimaggio dei Piccoli realizzato con il sostegno della Fondazione Perugia

Madonna Primavera è Monna Anna Chiara Sarnataro, de Parte de Sotto: vincendo fune e balestra, e lasciando solo la corsa delle tregge ai rivali di Parte de Sopra, la Magnifica, con il Balestriere Davide Pascolini, migliore dei suoi, elegge Monna Anna Chiara quale Regina della Festa, battendo la Nobilissima 2-1.

 Come noto la vittoria in questa gara non influisce nell’assegnazione del Palio, ma la parte vincente ha la possibilità di mettere per prima in scena le scene nel Calendimaggio 2024 e impressionare così i giurati con le rievocazioni di vita medioevale in notturna. Con due cortei che hanno ‘anticipato’ in qualche modo lo spettacolo che pubblico e giurati vedranno sabato, le Parti hanno presentato Aurora Zelli Battistelli, Emma Brufani, Micol Mautone Cossentino, Alessandra Piselli e Anna Chiara Sarnataro (Magnifica Parte de Sotto) e per Maria Francesca Livanis, Lavinia Orfei, Elena Parodi, Agnese Pucci, Diletta Salucci (Nobilissima Parte de Sopra).

L’edizione 2023 del Calendimaggio di Assisi, visibile anche in streaming grazie alla collaborazione con Umbria Webcam (https://www.calendimaggiodiassisi.com/dirette/) continuerà venerdì 5 maggio con “Lo Spettacolo”: venerdì 5 maggio pomeriggio in piazza del Comune ci sarà il Calendimaggio dei Piccoli, realizzato con il sostegno della Fondazione Perugia, che si sfideranno sulla base di tre giochi di forza e destrezza: fune e corsa il sacco (dedicato a bimbi fino a 10 anni compiuti) e treggia (per bimbi fini a 12 anni compiuti). Seguirà lo spettacolo degli Sbandieratori di Assisi. A sera, dalle 21.30, “La Tenzone”, con il suono della Campana delle Laudi e l’ingresso dei cortei della sera con gli spettacolari giochi di fuoco.  Infine, sabato 6 maggio è il giorno de “La Sfida”: dalle 15.30, dopo il suono della Campana delle Laudi, l’ingresso dei cortei storici, la lettura dei bandi di sfida e l’uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara. A sera, dalle 21.30, “Il Canto”, con la sfida canora dopo la quale i giurati si ritireranno per decidere l’assegnazione del Palio.

04/05/2023

Flavia Pagliochini

Giornalista, press & social communication

Lascia un commento