10.8 C
Bastia Umbra
26 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Assisi – All’istituto alberghiero si forma il “Cuoco contadino – student”. Coldiretti e scuola insieme per valorizzare la tradizione e stagionalità dei prodotti ma con uno sguardo all’innovazione.

Assisi, 25 maggio ‘23 – Si è conclusa con un ex equo delle classi pasticceria e  3B dell’Istituto professionale per i servizi alberghieri di Assisi la gara che ha suggellato il momento finale del percorso formativo Cuoco contadino – student realizzato in collaborazione tra Coldiretti Umbria, Terranostra Umbria, Aprol e Istituto alberghiero di Assisi finalizzato alla nascita delle figure di “Cuoco Contadino – Student” e di “Esperto d’olio”. L’obiettivo del percorso didattico è quello di una certificazione delle capacità, attivando una formazione che venga riconosciuta dai vari attori competenti. Si tratta di una proposta formativa sperimentale iniziata da qualche mese e che punta, attraverso un percorso in classe ma anche presso le aziende agricole ed agrituristiche, al raggiungimento di crediti formativi per gli studenti dell’Alberghiero.

Nella mattinata odierna, nei locali della scuola una giuria di esperti e rappresentanti delle istituzioni è stata chiamata ad assaggiare i quattro menu (uno con solo pasticceria) proposti dagli studenti insieme agli altrettanti cuochi contadini di agriturismi provenienti da tutta l’Umbria: ‘La casa di campagna’ (Magione), ‘La maestà’ (Foligno), ‘L’antico casale’ (Perugia) e ‘La casella del piano’ (Gubbio), ciascuno dei quali ha adottato una classe terza.

 

La giuria era composta dall’Assessore regionale Turismo Regione Umbria, sindaco di Assisi e Presidente della Provincia di Perugia, Alessandro Pipero, Maître di un famoso ristorante stellato a Roma Pipero, Mario Rossi (Direttore Coldiretti Umbria), Marta Cotarella (Direttrice Accademia Intrecci), Giovanna Fanfano (Presidente Associazione Cuochi Umbria) e Giulio Mannelli (Presidente Aprol Umbria).

 

“Il percorso didattico – ha spiegato la vice direttrice di Coldiretti Umbria, Elisa Polverini –  ha avuto inizio lo scorso febbraio quando  Coldiretti, Terranostra ed Arpol hanno pensato di creare due nuovi figure: il cuoco contadino student e l’evologo. Idea che nasce perché Coldiretti e Campagna Amica al loro interno hanno già un percorso di cuochi contadini che va a formare gli agriturismi che fanno somministrazione pasti al fine di professionalizzarli. Hanno attivato così una scuola che si chiama ‘Evoo School’ per formare figure specializzate conoscitori di olio. Poi, grazie al rapporto con l’istituto alberghiero di Assisi, consapevoli della carenza di manodopera nelle aziende agricole tradizionali e multifinzionali abbiamo ad attivare il tutto e la prova finale è consistita  nella preparazione di un menu che rispetti la tipicità e i prodotti dell’agriturismo docente”.

Momento conclusivo è stato il rilascio di un attestato di competenze ai 74 studenti partecipanti a questo percorso che Coldiretti ha intenzione di ripetere ogni anno e che entrerà a far parte  del curriculum vitae dello studente stesso.

 

La mattinata si è aperta con un Protocollo d’Intesa per il prosieguo della collaborazione, a firma di Elena Tortoioli Presidente Terranostra Umbria; Mario Rossi Direttore Coldiretti Umbria e Bianca Maria Tagliaferri Dirigente Scolastica Istituto Alberghiero Assisi che ha dato la sua apertura nell’ospitare come stage i ragazzi dell’alberghiero di Assisi nelle strutture agrituristiche. É stata, infine, accolta da parte della dirigente scolastica  la richiesta di allargare questo percorso alle classi di sala, oltre che di cucina, perché non c’è ottimo prodotto senza un altrettanto elevato servizio.

 

 

 

Agenzia quotidiana telematica online a cura della Redazione Stampa dell’Ufficio Comunicazione, Informazione e Transizione Digitale della Provincia di Perugia

Lascia un commento