19 C
Bastia Umbra
23 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

APERTA LA SESSANTOTTESIMA EDIZIONE DEL CALENDIMAGGIO DI ASSISI

Omaggio di Nobilissima e Magnifica a Davide Piampiano: tamburo, fiori e un collage di foto per la famiglia 
Domani, giovedì 4, è il giorno di Madonna Primavera 
ASSISI – Si è aperto oggi, mercoledì 3 maggio,  il Calendimaggio di Assisi, edizione 2023. Quattro giorni di sfide a suon di cori, cortei e spettacoli, che vedono rinnovarsi la contesa incruenta, ma non per questo meno sentita, tra Nobilissima Parte de Sopra, che guida l’albo d’oro con 34 vittorie, e Magnifica Parte de Sotto, che insegue a 30: nei sessantotto anni di vita della Festa, ci sono poi due non assegnazioni e un ex aequo.
La manifestazione ha ottenuto il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Mercoledì pomeriggio dopo la benedizione dei vessilli nella cattedrale di San Rufino (Nobilissima Parte de Sopra) e nella Basilica di San Francesco (Magnifica Parte de Sotto), l’investitura dei giurati (Chiara Bertoglio, musicologa e musicista, Ciro D’Emilio, regista e sceneggiatore, Antonio Musarra, storico medievista) e la consegna delle chiavi della città da parte del sindaco di Assisi, Stefania Proietti, al Maestro de campo, quest’anno Bruno Cianetti.  “Bentornate genti nostre in piazza del Comune, nella nostra piazza. Ciò che ad Assisi si fa e si sogna è anche del mondo. Perché Assisi è un mondo ed è il mondo e Assisi città mondo ha sete di primavera. Mostreremo e mostrerete la forza accumulata nei mesi e l’intelligenza che la governa. E i giurati giudicheranno”, il saluto del presidente dell’Ente Marco Tarquinio.
È seguito l’ingresso dei cortei di Magnifica e Nobilissima, la restituzione del Palio. Pur nella contesa, non è mancato un omaggio a Davide Piampiano, il giovane tragicamente scomparso a gennaio. Un omaggio corale delle Parti, pensato da Andrea Vallesi, capo tamburino della Nobilissima in cui Davide “militava”, ma condiviso anche dalla Magnifica, dove Davide aveva molti amici. In piazza del Comune, mentre i blu suonavano, i tamburini rossi hanno portato la foto di Davide per condividere con lui, come detto in maniera comune, anche questo Calendimaggio. Ai genitori, Catia e Antonello, e alla sorella Valeria, è stato consegnato il tamburo e la tracolla del giovane e tre rose rosse con un nastro blu e tre rose blu con un nastro rosso, oltre a un collage di foto. Il tutto mentre la piazza, improvvisamente silenziosa, batteva le mani per ricordare il giovane 24enne.  Il programma continua stasera, nei vicoli di Parte de Sopra, le rievocazioni di vita medioevale. Domani dalle 16 è come detto il giorno di “Madonna Primavera”, la regina della Festa eletta dopo le prove di agilità e di abilità tra gli sportivi di Magnifica e Nobilissima.

03/05/2023

Flavia Pagliochini
Giornalista, press & social communication

Lascia un commento