10.8 C
Bastia Umbra
26 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

VERSO UN NUOVO CAPITOLO DEL CENTRO SOCIALE DI SAN BARTOLO.

Il Centro sociale di San Bartolo, uno dei centri importanti della socialità della nostra comunità  è in procinto di riappropriarsi del ruolo ricreativo- culturale della frazione di Bastiola.

Di proprietà dell’Amministrazione comunale, non è stato chiuso per volontà dell’Amministrazione stessa  ma per vicende oramai note che hanno prodotto in tutti, frequentatori ed Amministrazione comunale, gravi ripercussioni. Lo stato di abbandono evidenziato non poteva essere gestito altrimenti fino al dissequestro dell’area, condizione imprescindibile per la sua riapertura.  Ma l’Amministrazione non si è limitata ad aspettare, nel periodo del sequestro si è attivata presso la Prefettura per ottenere almeno l’autorizzazione parziale della struttura così da riaprire l’area ludico-ricreativa, anche questa interdetta in quanto parte integrante del centro sociale, permettendo così all’associazione calcistica Athletic Bastia di tornare ad allenarsi dove l’ha sempre fatto. Se non ha mollato l’Athletic Bastia è perché non ha mollato l’Amministrazione comunale che poteva, invece, aspettare la chiusura dell’inchiesta giudiziaria avvenuta successivamente. La riapertura dell’area ludico-ricreativa ha richiesto in più un impegno economico oltre quello politico.  Non solo, anche  il laboratorio di attività motoria del CSM in collaborazione con l’Asad ha potuto riprendere anticipatamente le attività a favore della cittadinanza tutta.

L’Associazione Avergete APS, gestore di questo nuovo “capitolo” del Centro San Bartolo, come avvenuto per gli altri centri sociali, ha partecipato al bando emanato dall’Amministrazione comunale per la gestione dei centri sociali ottenendone l’assegnazione che necessita di essere pienamente formalizzata. Si dovrà attenere alle indicazioni e alle condizioni che l’Amministrazione ritiene imprescindibili per tutti i centri sociali,  innanzitutto la condivisione delle attività che proporrà e la consapevolezza che i centri sociali rappresentano spazi e contesti di vita  aggregativa dove permane il rapporto  tra il concedente e il concessionario per la qualità e la significatività di ciò che offre.

Ai funzionari dell’Amministrazione comunale va riconosciuto l’impegno nel ricostruire l’adeguatezza del centro sociale San Bartolo riportandolo a spazio di riferimento della comunità di Bastiola.

18/04/2023

Il Sindaco e l’Assessore alle Politiche Sociali

 

Lascia un commento