16.9 C
Bastia Umbra
23 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

M5S Bastia: “L’autonomia differenziata vuol dire cittadini disuguali a seconda della regione.”

Ieri sera in consiglio comunale è stato discusso l’ordine del giorno che voleva impegnare la sindaco  con la sua firma all’appello al Presidente Mattarella per contrastare il decreto del Ministro Calderoli per l’autonomia differenziata.

Di fatto si tratta della secessione delle regioni che comporterebbe non solo un divario sempre più grave tra regioni più ricche e quelle meno, ma anche alla perdita di potere del governo centrale a cui rimarranno solo le funzioni per la giustizia, le politiche estere e la sicurezza. Tutte le altre funzioni saranno delegate alle regioni.

Questo significa andare verso l’impoverimento ad esempio delle prestazioni fondamentali  per la salute, oppure della scuola che fino ad oggi hanno rappresentato l’unità del Paese, rischiando una forte penalizzazione per una regione come l’Umbria, che ha più pensionati che lavoratori, con  un’economia non particolarmente forte e,  con infrastrutture carenti.

Non si può ignorare che la commissione per i LEP (livelli essenziali delle prestazioni) di cui parlava il consigliere di Forza Italia  è composta da 61 esperti di tutte le correnti politiche che non hanno il problema delle liste d’attesa, perché possono tranquillamente fruire della sanità privata, tale commissione di fatto toglie al Parlamento la possibilità di emendare il decreto.

Nonostante  sia stata tacciata di presunzione per aver presentato un simile ordine del giorno ad un’amministrazione comunale di centro destra che l’ha ovviamente respinto:  ieri sera in consiglio  si è parlato di questo tema e, siamo fiduciosi che chi ha seguito la diretta streaming o chi rivedrà la registrazione,  potrà farsi la propria idea.

Il Movimento 5 Stelle sta portando avanti il tema in tutta Italia per informare la cittadinanza e stimolare un dibattito pubblico sulla portata della nuova misura, perché non si può fare finta che vada tutto bene.

Nel frattempo tutti possiamo sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare contro l’autonomia differenziata firmandola con lo SPID sul sito www.coordinamentodemocraziacostituzionale.it.

08/04/2023

Laura Servi

Consigliere comunale M5S Bastia Umbra

Lascia un commento