11 C
Bastia Umbra
1 Febbraio 2023
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Stefano Pastorelli sulla presa in carico dei pazienti fragili da parte dei medici specialistici.

“Per alcune tipologie di pazienti, come appunto quelli fragili e oncologici, è prevista la presa in carico da parte dei medici specialisti che li seguono nella definizione di un percorso sanitario specifico di accesso alle prestazioni. E’ il caso si faccia chiarezza per comprendere quali sono le motivazioni per cui, in alcuni rari casi, tale procedura non viene seguita e, se necessario, intraprendere provvedimenti urgenti”. A chiederlo è il capogruppo Lega Umbria Stefano Pastorelli “E’ stabilito dal sistema sanitario regionale che alcune tipologie di pazienti, come quelli fragili e oncologici, per accedere alle prestazioni specialistiche non debbano rivolgersi ai Cup ordinari, ma secondo la logica della presa in carico la loro prenotazione è gestita dai Cup di secondo livello o piastra. E’ compito del medico specialista, prescrivere e prenotare attraverso l’utilizzo dei canali dedicati, in modo che il paziente non debba tornare dal medico di famiglia per richiedere la prescrizione della nuova visita, provocando disagi soprattutto agli anziani non autonomi e allungando di conseguenza le liste e i tempi d’attesa. È anche compito della specialista, in caso di follow up, spiegare al paziente le motivazioni che lo hanno indotto a prevedere la successiva visita a un anno di distanza, al fine di non creare preoccupazioni di sorta.
La disposizione della presa in carico esiste da anni, ma in rari casi non viene applicata. Invito il direttore regionale alla sanità Massimo D’Angelo e l’assessore regionale Luca Coletto ad avviare controlli approfonditi rispetto alle situazioni anomale per le quali tali procedure non vengono rispettate con danno conseguente per il malato. Siamo consapevoli del lavoro dei professionisti della sanità svolto tutti i giorni con grande impegno per rispondere al bisogno di salute del territorio. Non smetteremo mai di ringraziare tutto il personale medico-sanitario per quanto fatto nel periodo della pandemia, nella consapevolezza di quanto ancora oggi sia fondamentale intraprendere uno sforzo corale per garantire la massima qualità del livello di cura ai pazienti”.

14/01/2023

Stefano Pastorelli
Consigliere Regionale Assemblea Legislativa Regione Umbria
Capogruppo Lega

Lascia un commento