11 C
Bastia Umbra
1 Febbraio 2023
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Partito Democratico: sparizione cancello della Casa Comunale atto II.

In occasione dell’ultimo Consiglio Comunale il Gruppo Consiliare del Partito Democratico ha presentato una ulteriore interrogazione per capire l’esito dell’indagine svolta dal Segretario Dott. Taralla in merito alla sparizione del cancello in ferro battuto della nostra Casa Comunale.

Infatti, il Dott. Taralla era stato investito del ruolo di approfondire i fatti e la documentazione relativa al mistero del cancello in seguito ad un Ordine del giorno che lo stesso Partito Democratico aveva presentato in Consiglio circa un anno fa. Fino a quel momento nessuno si era interessato di fare luce sulle sorti del cancello.

Il Sindaco ha riferito sostanzialmente l’esito dell’indagine.

La conclusione è semplice: il cancello della Casa Comunale “sembra” sia stato smaltito e portato a rifiuto in discarica come una banale ferraglia, anziché essere conservato nei magazzini comunali in attesa di essere ricollocato come un bene dal grande valore storico-culturale per la nostra comunità.

Sembra, poiché i dati di smaltimento forniti dall’impresa risultano errati e gli atti di queste incongruenze sono stati inviati alla Procura della Repubblica per accertamenti. Ad oggi non ci sono aggiornamenti in merito.

Fatto sta che il cancello non c’è più e la scelta di rimuoverlo e smaltirlo a rifiuto è stata presa dalla Giunta Comunale del Sindaco Lungarotti, con il benestare della commissione per la qualità architettonica e paesaggistica.

Il Sindaco in Consiglio ha liquidato la sparizione affermando che il valore economico ed artistico del cancello in ferro battuto non fosse così rilevante. Cosa ne penseranno i cittadini di questo bene pubblico, segno tangibile della figura di Giontella, rimosso e smaltito come un banale pezzo di Ferro?

Noi siamo indignati, perché un pezzo della storia e della vita della nostra comunità è stato buttato per sempre, vittima della negligenza, approssimazione e superficialità della peggiore Giunta che Bastia abbia mai avuto dall’inizio dell’era repubblicana.

Una storia davvero triste che ha dell’incredibile, che ha manifestato dissenso e perplessità pure nella stessa maggioranza del Sindaco Lungarotti, poiché la sparizione del cancello rappresenta un danno erariale per l’Ente.

Il punto politico della vicenda è quello di una Giunta che non è in grado di stabilire il valore dei beni pubblici, che pro tempore si trova a dover amministrare, ed appellandosi ad un parere delle strutture tecniche, decide di non conservare un bene dall’alto valore storico e simbolico di sua proprietà
Il trionfo dell’ignoranza e dell’incapacità amministrativa.

07/01/2023

Segreteria Pd Bastia Umbra

Gruppo Consiliare Pd Bastia Umbra

Lascia un commento