13 C
Bastia Umbra
8 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

M5S: “LENTAMENTE ANCHE IL COMUNE DI BASTIA UMBRA INIZIA AD INTERESSARSI DEL TEMA RIDUZIONE DELLE BOLLETTE.”

Venerdì sera si è tenuto il Consiglio comunale in cui dopo aver preso atto con infinita tristezza (nessuno sgomento, quello no, purtroppo queste cose me le aspetto quotidianamente) che la proposta di delibera protocollata lo scorso 9 giugno per riproporre la creazione di comunità energetiche e, che fu sottoscritta anche dalle altre forze di minoranza presenti in Consiglio,  non era stata ancora inserita nel dibattito consiliare ho chiesto al presidente del Consiglio ragguagli sui motivi.
La risposta da parte del Presidente Provvidenza è stata sicuramente di apertura e volontà di operare  affinché la maggioranza che governa Bastia si attivi  fattivamente per la riduzione dei costi delle proprie #bollette e quelle della cittadinanza.
Tuttavia,  il motivo della lentezza nella reazione  è emerso dalla risposta dell’assessore ai LLPP alla mia interrogazione sullo stato delle azioni per l’efficientamento energetico e l’installazione di pannelli fotovoltaici.
Egli ha esordito volutamente con un tono e contenuto polemici che,  invece di portare ad un risultato a suo favore l’ha configurato come la “volpe all’uva”: la favola di Esopo che può dare un insegnamento molto importante: non bisogna disprezzare qualcosa solo perché non lo si può ottenere, come fanno le persone che non ammettono di non riuscire in qualcosa.
Cercammo di parlare di comunità energetiche una prima volta il 30 dicembre 2020 e l’ordine del giorno del Movimento 5 Stelle fissato con l’ambiente fu bocciato.
Ieri sera in Consiglio, il Presidente ci ha informato che il sindaco parteciperà  ad uno degli incontri sulle CER appositamente voluti  da Anci Umbria che è riuscita  finalmente a destare anche l’assessorato regionale all’ambiente.
Vale la pena ricordare che nel resto d’Italia, e d’Europa, le comunità energetiche si stanno espandendo a macchia d’olio; infatti tutti i Partiti le avevano approvate nella scorsa legislatura; non solo sono  una  priorità per gli scienziati, o il tema per cui  gli ambientalisti si battono;  ma anche gli economisti le indicano come una delle poche soluzioni strutturali; la Confindustria ed il terzo settore le vogliono e  la chiesa cattolica ha in programma “una Comunità energetica” per ogni Parrocchia.
Da parte nostra ci sarà anche stavolta la disponibilità a contribuire affinché finalmente l’Amministrazione di Bastia riesca a concretizzare questo obiettivo che, secondo noi entra perfettamente nella missione di ascolto e di azione per il bene comune che la Sindaco ha richiamato anche ieri sera.
All’assessore che ha parlato di complesse difficoltà che vanno in carico al settore da lui guidato, diciamo che  la vita è complicata, ma è per questo che i cittadini bastioli gli affidarono il compito di amministrarli nel giugno del 2019,  per occuparsi delle questioni complicate e risolverle.
Per quelle semplici, il cittadino fa da sé, e non è escluso che anche in questo caso, suo malgrado, succederà così!

06/11/2022

MoVimento 5 Stelle Bastia Umbra

Lascia un commento