9.4 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

“CHE DIO CI AIUTI 7” SALUTA LA GRANDE ELENA SOFIA RICCI. SUOR ANGELA PASSA IL TESTIMONE A FRANCESCA CHILLEMI.

Verso la conclusione delle riprese.

Il sindaco Stefania Proietti e il vice sindaco Valter Stoppini: “Un grazie di cuore alla troupe e alla produzione che ci permetteranno di far vedere la grande bellezza di Assisi”

Ancora pochi giorni di riprese e poi la troupe della fiction “Che Dio ci aiuti”, settima stagione, lascerà la nostra città.

Il centro storico, con le sue piazze e i suoi vicoli, ha accolto le scene della popolare trasmissione televisiva che agli inizi del prossimo anno andrà in onda in prima serata su RaiUno.

Diversi i set allestiti nei luoghi più suggestivi, come la piazza della Chiesa Nuova, l’hotel Subasio in piazza San Francesco, via Metastasio, la chiesa del Muro Rupto, il Palazzo del Capitano del Popolo.

Ieri pomeriggio, al termine delle riprese della mattinata c’è stato un momento, di intensa commozione, per salutare la protagonista Elena Sofia Ricci, Suor Angela nella fiction, che esce dalla serie, dopo aver simbolicamente passato il testimone a Suor Azzurra, Francesca Chillemi, con la benedizione di Suor Costanza (Valeria Fabrizi).

Un saluto di forte intensità con Elena Sofia Ricci che non ha nascosto l’emozione, e le lacrime, per l’addio ai compagni di lavoro, ai colleghi, ai produttori che per sette stagioni l’hanno vista protagonista. Tutti hanno espresso parole di immensa gratitudine per una professionista di altissimo livello, per un’attrice con cui tutti si sono detti onorati di aver collaborato.

Due video emozionali hanno raccontato le scene più belle della fiction e i messaggi dei compagni di lavoro. Poi tanti fiori e tanti abbracci per Suor Angela, ruolo bellissimo che, come ha confessato Elena Sofia Ricci, rimane attaccato all’anima.

Prima del commiato, il sindaco Stefania Proietti e il vice sindaco Valter Stoppini hanno salutato la grande attrice consegnandole un gagliardetto della Città e un olivo argentato come simbolo di Assisi, centro spirituale di pace e fraternità nel mondo.

I vertici dell’amministrazione comunale hanno voluto poi omaggiare con un libro che racconta Assisi e le sue frazioni il produttore televisivo Luca Bernabei, amministratore delegato della Lux Vide, in segno di ringraziamento per aver scelto ancora una volta la Città Serafica come set della seguitissima fiction.

“Esprimiamo la nostra riconoscenza – hanno detto il sindaco e il vice sindaco – a chi per il secondo anno consecutivo, in primis la Lux Vide, ha deciso di scegliere ancora una volta Assisi dove ambientare la settima serie di “Che Dio ci aiuti”. Rivedere le immagini girate nelle nostre vie, nelle nostre piazze e nelle nostre chiese, sarà, come è successo in passato, fonte di emozione e di soddisfazione. Sul piccolo schermo e sulla rete ammiraglia della Rai torna in mostra la straordinaria bellezza di Assisi, città unica al mondo, nell’auspicio che lo share di ascolti superi i record delle passate stagioni”.

 

28/10/2022

Stemma
__________________
Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento