20.3 C
Bastia Umbra
25 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Editoriale

MEDIA, SONDAGGI, VOTO: quello che può cambiare davvero

C’è stata più di una circostanza, anche nel recente passato, in cui alcuni partiti alle elezioni nazionali hanno fatto il botto, andando ben oltre le aspettative delineate dai sondaggi. La ragione, il più delle volte, è una sorta di “variante” che viene definita spirale del silenzio: si tace il proprio pensiero per timore di essere in minoranza non rispetto all’opinione pubblica, bensì rispetto a quello che i media mettono in circolo (incidendo sull’opinione pubblica). Poi, invece, hanno spuntato un risultato di parecchio migliore rispetto a quello che i sondaggi attribuivano.

In città molti già pensano di confrontare i dati nazionali pensando che ciò potrebbe ripetersi anche
a livello locale. Si tratta di un grave errore. Prendiamo per esempio Bastia. A livello nazionale il
centrodestra si presenta unito e compatto, a Bastia no. La Lega non fa parte della maggioranza.
Inoltre non sono uguali neanche le persone che rappresentano i rispettivi partiti. Il che non è poco
in un Comune dove il gradimento si concentra attorno alla figura del candidato Sindaco. Certo,
manca ancora un anno e mezzo alle elezioni amministrative e c’è tutto il tempo per rimediare. Un
forte colpo ad un eventuale ricompattamento potrebbe darlo però il centrosinistra.

Si vocifera il ritorno di un grande personaggio del passato in grado di ricoinvolgere l’interesse dei cittadini
bastioli e ciò potrebbe costituire più di una sorpresa.

Lascia un commento