15.5 C
Bastia Umbra
24 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Lega Bastia Umbra: Voto negativo all’approvazione in Consiglio del rendiconto di gestione 2021 e la validazione del piano economico finanziario TARI 2022.

BASTIA UMBRA – Voto negativo della Lega all’approvazione in Consiglio del rendiconto di gestione relativo all’anno 2021 e la validazione del piano economico finanziario TARI  2022.

A spiegarlo i consiglieri del Gruppo Lega Catia degli Esposti e Jessica Migliorati:  “Nonostante una maggiore disponibilità grazie alle entrate tributarie accertate (Imu, Irpef e Tari) superiori rispetto alle aspettative, ristori delle entrate da parte del governo centrale e minori spese, nella quotidianità non si è avvertito né un miglioramento nel settore culturale, con una stagione estiva di Bastia estate molto deludente, né su altre attività che potessero incidere in modo significativo.

Risulta un andamento decisamente negativo anche per le spese in conto capitale. Un vero copia e incolla del risultato dell’anno precedente con lavori e progettazioni che tardano a cominciare, con lavori iniziati che tardano ad essere conclusi e con questioni che sembrano essere problemi irrisolvibili per questa amministrazione. Ne citiamo alcuni: la mancata conclusione dell’intervento della scuola di XXV Aprile, la realizzazione del Parco Acquatico, la realizzazione del sottopasso di Via Firenze, la riqualificazione della Piazza del Mercato, la realizzazione della rotonda di Via IV Novembre, la realizzazione della Palestra di XXV Aprile.

Giudizio negativo anche sul Piano economico finanziario che ha introdotto il nuovo sistema di raccolta con le ecoisole. Uno strumento che non consideriamo come un sistema di raccolta sbagliato a priori, ma ne contestiamo l’utilizzo esteso al posto del sistema dei mastelli, che comporta ancora ulteriori passaggi a carico dei cittadini per il conferimento a fronte di un loro comportamento virtuoso che ha portato il livello di raccolta differenziata al 75%.

Sbagliata anche a scelta di realizzare l’ecoisola con contenitori per la raccolta uguali per tutti i tipi di rifiuti, che è una delle principali cause del riempimento veloce di carta e plastica. La manovra correttiva introdotta, anziché ottimizzare sul territorio le ecoisole già presenti, ne prevede l’acquisto di ulteriori quattro.

Ricordiamo che le attività economiche delle zone servite dalle ecoisole sono tornate alla raccolta con mastello.

L’ammortamento del costo delle ecoisole è inoltre posticipato al 2023 in attesa di un possibile contributo regionale da PNRR che lo azzeri. Lo speriamo  – commentano i consiglieri Lega – perché a fronte di un piano economico della Tari con numeri non troppo discordanti da quello dell’anno precedente, la nuova classificazione dei costi di raccolta da parte di Auri comporterà l’aumento delle tariffe per molti utenti residenziali.

L’unica spesa stabile e riscontrabile nel tempo è quella relativa allo spazzamento, mentre aumenta in modo importante il costo di smaltimento dell’indifferenziata e si riduce di poco quella della raccolta differenziata. Questo il risultato del nuovo sistema di determinazione dei costi di Arera che ha l’obbiettivo di rendere efficiente l’azione del gestore.

Il gruppo consiliare della Lega era l’unica forza politica di opposizione presente al consiglio comunale – concludono i leghisti – una situazione che testimonia la nostra azione attenta e costante rispetto all’attività amministrativa. Battuta infelice dell’assessore Santoni che, rilevando la presenza in consiglio comunale di sole forze politiche di centrodestra, ha parlato di guerra tra poveri. Quella che sicuramente emerge è la povertà delle sue affermazioni e della sua attività amministrativa”.

 

Bastia Umbra, 2 giugno 2022

 

 

Ufficio comunicazione Lega Umbria Salvini Premier

Simona Fuso M.

Lascia un commento