21 C
Bastia Umbra
2 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

IdeAzione, INAUGURATO IL NUOVO CENTRO POLIFUNZIONALE DELLA DIOCESI.

Taglio del nastro a Bastia Umbra per la struttura che ospiterà diversi enti e realtà attive su tutto il territorio

Il vescovo: “Luogo di carità concreta dove le idee prendono forma”

ASSISI – “In questo centro lavoreremo per dare concretezza a quel valore che ci contraddistingue come cristiani e cittadini: la carità. Abbiamo bisogno di aiutarci l’un l’altro, il lavoro si crea ma c’è bisogno di studiare e che dalla ideazione nasca anche l’azione corrispondente. Non bisogna solo dare il pane, ma dare il pane quotidiano, e c’è bisogno di una visione cristiana della carità che sia anche una grande visione”.

Con queste parole il vescovo, monsignor Domenico Sorrentino, ha inaugurato e benedetto il nuovo Centro polifunzionale della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, denominato “IdeAzione”. Il centro, situato a Bastia Umbra in via delle Industrie n. 37, era una vecchia struttura adibita a carrozzeria adesso dotata di tutti i comfort per coloro che vi opereranno. Ospiterà alcuni enti ed associazioni della diocesi quali: la Fondazione Assisi Caritas, la Cooperativa con Chiara, società cooperativa sociale, la Fondazione Elpis, Uffici del Progetto Policoro diocesano e altri uffici della diocesi i cui locali sono al momento interessati dal progetto di ristrutturazione dell’Episcopio.
“Nel sinodo – ha ricordato ancora il vescovo – si parla di carità politica, ossia di carità di visione, ma anche di iniziativa e partecipazione. In questo centro, che è irradiazione di carità, portiamo il desiderio di aiutare gli altri con proposte realizzabili, ma anche di interagire con gli altri. Solo così potremmo essere una chiesa in uscita, come auspica anche Papa Francesco”. Presenti all’inaugurazione, tra gli altri il presidente della Fondazione Assisi-Caritas, don Cesare Provenzi (“Con questo centro vogliamo valorizzare il bene comune e aiutare concretamente le persone”), e i sindaci dei Comuni di Bastia Umbra, Assisi e Valfabbrica, rispettivamente Paola Lungarotti, Stefania Proietti ed Enrico Bacoccoli. “Grazie alla diocesi per aver rivitalizzato questo spazio – le parole del sindaco Lungarotti – e grazie a tanti enti e associazioni che si sono messi insieme: l’unione fa la forza e, come amo sempre ricordare, l’unione di tante parti è più forte delle singole parti”.


Nello specifico nella struttura sarà funzionante il magazzino per deposito documenti amministrativi e altro materiale diocesano, i magazzini per raccolta mobili e alimenti per Emporio della  Fondazione Assisi Caritas, la Cooperativa con Chiara (magazzino materiali, uffici CED e di rappresentanza), gli uffici di rappresentazione della Fondazione Elpis che si occupa principalmente di accoglienza nelle strutture religiose, gli uffici diocesani nel periodo di lavori di sistemazione dell’Episcopio (2021-2023), il punto d’ascolto e di formazione per ragazzi dell’Ufficio Policoro, l’associazione Laudato sì che porta avanti progetti di sostegno alla persona, il progetto Incubatore per nascita di start-up (in collaborazione con l’ufficio Policoro), il progetto «Orientarsi a partire da sé» portato avanti da Fondazione CrPg, diocesi di Assisi e di Gubbio (centro per la formazione dei ragazzi).

 

Assisi, 11 aprile ’22

Ufficio stampa Diocesi Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino

Lascia un commento