26.2 C
Bastia Umbra
25 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Editoriale

AAA cercasi veri leader…! Perché spesso vengono assegnate delle cariche a chi non sa fare il proprio lavoro?

Quando a qualcuno viene assegnata una carica come presidente, dirigente, direttore generale, responsabile di settore, coordinatore gli viene conferito un potere. Egli ha la possibilità di programmare, prendere decisioni, dare ordini. Ma chi valuta queste persone è in grado di comprendere il vero valore di chi ha davanti? Oppure si decide procedendo per luoghi comuni, supponenza, partecipazione, semplice disponibilità ad apparire per autolegittimarsi? Chi ottiene una carica è un leader?

Il leader indica la meta e trasmette a ogni livello dell’organizzazione l’importanza, il valore di ciò che si sta facendo, crea entusiasmo e orgoglio, per cui ciascuno mette a frutto la sua intelligenza e impegna le sue migliori energie. Il leader non ha paura di scegliere le persone più creative, dotate di autonomia di giudizio perché sa come gestirle. Il leader tiene costantemente informati tutti i suoi collaboratori con cui si consulta per le decisioni importanti in un clima di rispetto e di armonia.

Purtroppo non tutti riescono a diventare dei veri leader. Perché si sovrastimano, sono insicuri, si arrabbiano spesso, fanno discorsi e telefonate inopportune a orari strani, sono vendicativi, non riescono a proporsi delle mete elevate, hanno paura di fallire, frenano la creatività. Non danno mai tutte le informazioni come se fossero un segreto prezioso. Non discutono con gli altri, non li consultano, non delegano, danno solo ordini perentori. Quando incontrano qualcuno che ha successo e viene apprezzato, hanno paura che li possa superare, che li possa mettere in ombra e allora lo ostacolano, cercano di sbarazzarsene.

Non sono leader. E così la società non cresce. Non evolve. Non cambia.

 

Lascia un commento