12.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Editoriale

Quattro risposte alle domande dei lettori

A volte alcuni lettori ci dicono che c’è troppa pubblicità nella nostra rivista – Non più di quanto basta a coprire le spese. In ogni numero dobbiamo fare i conti con le entrate e le uscite di cassa;

Di scrivere meglio i contenuti degli articoli – Si fa prevalere la semplicità e comprensibilità popolare;

Con caratteri più grandi – Il problema è riconosciuto, ma non di facile soluzione. La gestione degli spazi e la sintesi delle esposizioni è difficile. Non tutti i collaboratori sono dei professionisti;

Maggiore puntualità nella consegna e non sempre arriva – Ogni numero di Terrenostre viene stampato in 10mila copie e distribuito in un comprensorio di oltre 60mila abitanti. Questa tiratura non può coprire tutte le abitazioni. Cerchiamo di fare il nostro meglio. In molti palazzi che non aprono le porte a Terrenostre non lasciamo copie neanche nelle cassette delle pubblicità. L’inevitabile realtà è di vederle poi gettate via nella spazzatura insieme alla montagna di pubblicità che si riceve ogni giorno;

Francesco Brufani, direttore Terrenostre

In conclusione noi di Terrenostre siamo d’accordo con le osservazioni fatte, ascoltiamo i suggerimenti e chiediamo pazienza e fiducia. D’altra parte in TV e sui social sentiamo peggiori lamentele.

Per vedere meno pubblicità occorrerebbe rispondere al nostro ripetuto invito di abbonarsi a Terrenostre su larga scala. Con soli 20 euro di contributo all’anno, oltre a ricevere puntualmente la rivista nella propria casa, si potrebbero migliorare tanti aspetti e creare opportunità di lavoro per qualche giovane.

Auguriamo ai nostri lettori, collaboratori e inserzionisti Buone Feste. A questi ultimi, insieme agli abbonati, va un grande ringraziamento per il sostegno concreto che danno al nostro servizio editoriale.

Lascia un commento