21 C
Bastia Umbra
2 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

“Qualche proposta che guardi avanti. Ma non troppo.”

Ho accettato volentieri di portare un piccolo contributo su ConfrontiAssisi, luogo di confronto che parte e vive in una città particolare, che ha insieme i problemi di un territorio di più di 28.000 abitanti e quelli di una meta visitata da diversi milioni di turisti e di pellegrini.

 

Questo offre straordinarie opportunità e fa correre straordinari rischi. Il primo è quello di non tenere insieme i due capi del filo, scadendo di volta in volta o in uno sciatto localismo o in una vacua retorica sull’essere capitale di qua e capitale di là.

 

E tutto questo in una fase nella quale la democrazia reale, partecipativa, ampia, creativa, che mette in campo partiti, corpi intermedi, associazioni,territori langue ed è sostituita da una semplificazione istituzionale e da una combinazione povera tra concentrazione dei luoghi della decisione pubblica e atomismo sociale.

 

Eppure bisognerebbe provarci ad interrompere questo processo, cercando di liberare tutte le energie di un meraviglioso territorio e facendole partecipare alla definizione di un progetto coraggioso e molto concreto che guardi al futuro e individui alcuni fattori strutturali di uno sviluppo equilibrato, ecocompatibile,socialmente giusto.

 

Suggerirei un approccio riformista, radicale nei valori ma molto ancorato ai fatti. Con il gusto e la fatica del realismo più che con quello delle grandi parole ammaliatrici e spesso ingannatrici. Tanto saremo sempre al di sotto del sogno di Francesco e Chiara, che pure deve ispirarci.

 

06/08/2021

di Mariano Borgognoni, Direttore del quindicinale Rocca

Sintesi dell’articolo scaricabile per intero dal sito www.confrontiassisi.it

 

 

 

 

Lascia un commento