11 C
Bastia Umbra
1 Febbraio 2023
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Attualità

PERUGIA – ARMA DEI CARABINIERI: PRONTA RISPOSTA AL MICROCRIMINE.

I Carabinieri rispondono alle esigenze di sicurezza del Capoluogo e del suo hinterland e, in particolare, al contrasto di quegli episodi di microcriminalità che destano particolare allarme sociale tra la collettività, da perseguire con immediatezza ed efficacia. Ciò avviene attraverso un massiccio dispiegamento di pattuglie che controllano, senza soluzione di continuità, tutto il territorio di competenza, incrementando così la sicurezza percepita da parte della cittadinanza.

Nel corso della notte appena trascorsa, i militari della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Perugia, hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di lesioni, un 36enne tunisino, senza fissa dimora, già noto alle cronache giudiziarie locali.

Nella circostanza, alle precedenti ore 20.10 circa, i militari operanti, impiegati nel normale servizio di pronto intervento, venivano inviati dalla Centrale Operativa in Piazza del Bacio, dove a seguito di una lite tra due uomini, un soggetto albanese, residente a Perugia, di 48 anni, in evidente stato di ebbrezza, giaceva a terra ferito.

Giunti sul posto dopo aver verificato le condizioni dell’uomo, che presentava alcune lievi ferite all’addome da arma da punta, mentre questi, soccorso dal personale del “118”,veniva trasportato al locale nosocomio, per le cure del caso, la pattuglia del radiomobile, dopo aver raccolto le prime testimonianze di alcuni presenti, si metteva sulle tracce del colpevole, descritto come un giovane di origine tunisine, abituale frequentatore della zona di Fontivegge.

Successivamente, i militari, venivano allertati da una pattuglia dell’Esercito in servizio “Strade Sicure” che a seguito di segnalazioni da parte degli abitanti della zona, aveva localizzato, nel parcheggio del Minimetrò, un uomo di origini tunisine corrispondente alla descrizione del ricercato.

I militari giunti immediatamente sul posto, fermavano il tunisino che, per garantirsi l’impunità, aveva cercato di nascondersi tra alcuni autobus parcheggiati.

Giunti in caserma per l’individuazione, il giovane confermava di aver avuto una lite con il soggetto albanese ferito.

Il tunisino, a seguito di accertamenti esperiti dai militari operanti, è stato denunciato anche per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in esecuzione di un decreto, emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Perugia, per cui era ricercato.

L’uomo albanese, invece, è stato ricoverato presso l’ospedale “Santa Maria della Misericordia”, in prognosi riservata per un ematoma alla testa procuratosi probabilmente nella caduta.

07/08/2021

Comando Provinciale Carabinieri di Perugia

Lascia un commento