13.4 C
Bastia Umbra
22 Settembre 2021
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

ASSISI PATRIMONIO MONDIALE DELL’UNESCO UNDICI VISITE GRATUITE PER CONOSCERE I LUOGHI SIMBOLO DELLA CULTURA E DELL’ARTE.

Alla scoperta dei luoghi simbolo della cultura e dell’arte di Assisi. E’ questo il leit motiv del calendario degli appuntamenti organizzati per celebrare i 20 anni di iscrizione della Città Serafica, della Basilica di San Francesco e altri siti francescani nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Undici visite gratuite per conoscere da vicino alcuni luoghi che sono il simbolo della bellezza di Assisi, come le Basiliche, il santuario di San Damiano, la Rocca Maggiore, il Foro Romano, l’Eremo delle Carceri, la Cattedrale di San Rufino, l’Abbazia di San Pietro.

Gli incontri, a cura dell’Associazione guide turistiche dell’Umbria e CoopCulture con il coordinamento dell’ufficio comunale del turismo, puntano a far conoscere da vicino il patrimonio assisiate Unesco e sensibilizzare sull’importanza della storia e dell’arte di Assisi anche attraverso interventi di intrattenimento, animazione e momenti musicali.

Il programma degli appuntamenti, dal 7 agosto al 19 settembre, oltre a numerosi patrocini, ha ricevuto il plauso del  presidente della commissione nazionale per l’Unesco Franco Bernabè che ha ricordato come Assisi, in quanto esempio di eccellenza artistica armoniosamente inserito nel suo contesto naturale e grazie al messaggio di pace e tolleranza diffuso dall’opera e dalla figura di San Francesco, rappresenti fonte d’ispirazione a livello mondiale per l’attuazione degli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 sullo sviluppo sostenibile. La direttrice del Centro del Patrimonio Mondiale dell’Unesco Mechtild Rössler ha ricordato che il sito di Assisi è d’importanza universale non solo per il popolo italiano ma per l’umanità tutta, esprimendo anche apprezzamento per l’amministrazione comunale che con il sindaco Stefania Proietti ha partecipato alla conferenza globale di giugno scorso sul Patrimonio urbano per il recupero e la resilienza per sviluppare un piano d’azione per la città secondo i principi di democrazia e partecipazione.

Si rammenta che il Comune di Assisi, proprio in occasione del giorno dell’iscrizione, il 2 dicembre scorso, aveva organizzato una conferenza internazionale a cui avevano partecipato personalità di rilievo a livello europeo e italiano. Purtroppo l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia ha impedito lo svolgimento delle numerose attività e iniziative progettate dall’ufficio Unesco Onu Sostegno alle Nazioni Unite del Comune di Assisi.

 

02/08/2021

Ufficio Stampa
Città di ASSISI

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy