9.4 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Editoriale

Capire la politica è fondamentale. Non è lungimirante nè furbo chi la rifiuta

Aspettando il rinnovo dei Consigli Comunali di Assisi e Bettona.

 

La politica è spesso oscura sebbene ad essa sia legato il futuro delle nostre città.  Molti ritengono che i partiti siano superati perché solo interessati al potere, ai soldi, al consenso, a distruggere l’avversario ad ogni costo anche se a perderci è la cittadinanza.

Negli ultimi due anni ci si è messa di mezzo la pandemia che ha provocato un vero e proprio sconquasso politico in Italia. Nonostante ciò, l’interesse di partito non si è fermato nemmeno di fronte a un nemico pubblico comune. Tant’è che è stato costituito da diverso tempo un Governo di Unità Nazionale.

In ogni caso seguire la politica fa bene. Lo dimostra uno studio americano dell’università del Texas (Focus): “seguire attentamente la campagna elettorale stimola le aree cerebrali implicate nei processi di attenzione e apprendimento”. Le discussioni politiche, specie se appassionate, insomma, migliorano le facoltà cognitive. Meglio ancora se si è politicamente attivi, cioè se ci si dà da fare per propagandare un’idea in cui si crede o per dare aiuto a un politico che si vorrebbe vedere tra gli eletti. In questo caso le funzionalità del cervello migliorano ulteriormente, proprio a causa del maggior coinvolgimento.

Le prossime elezioni amministrative saranno le prime dopo la pandemia e gran parte dei cittadini non conosce i meccanismi che consentono l’insediamento di una nuova amministrazione. Non sanno come funziona la politica, qual è il ruolo di rappresentanza, quali sono le competenze di un Consigliere, di un Assessore, di un Sindaco, a quanto ammonta il bilancio comunale, che cos’è un’interpellanza, un’interrogazione o una mozione.

Nel Comune di Assisi il sistema elettorale prevede che il sindaco venga eletto con più del 50% dei voti o si va al ballottaggio. Per Bettona (comune sotto i 15 mila abitanti) chi prende più voti fa il Sindaco. In fin dei conti si tratta di decidere sul nostro futuro. Scegliere bene è importante.

 

Lascia un commento