8.5 C
Bastia Umbra
1 Marzo 2021
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Economia

406 domande per i bandi Noi Insieme e Family Tech. Ora scatta la graduatoria

Oltre 400 domande sono arrivate in risposta ai due bandi (Noi Insieme e Family Tech) pubblicati  per l’attribuzione di sostegni economici ai cittadini che hanno subìto una diminuzione del reddito a causa del Covid-19 e di contributi per l’acquisto o noleggio di strumenti tecnologici. Per la precisione, la richiesta dei sostegni è stata formulata da 406 cittadini/famiglie provenienti da Assisi e dagli altri comuni della Zona Sociale 3 (e cioè Bastia Umbra, Bettona, Cannara e Valfabbrica); 251 le domande arrivate per Family Tech e 155 per Noi Insieme.

Ad Assisi si è concentrato il maggior numero di domande (89 per Noi Insieme e 127 per Family Tech) per accedere ai benefici economici delle spese per tecnologie digitali e per l’acquisto di generi di prima necessità. Le misure sono finanziate dal P.O.R. Programma Operativo Regionale F.S.E. (Fondo Sociale Europeo) Umbria 2014-2020 per oltre 200mila euro nel biennio 2020-2021.

Noi Insieme è il nome del primo bando e si tratta di un sostegno economico per l’acquisto beni alimentari, medicinali e rimborso per le utenze domestiche, in sostanza un aiuto concreto a quelle persone che si trovano in una situazione di disagio sociale ed economico causato anche dall’emergenza sanitaria da Covid-19. La misura massima prevista è di 2.700 euro per richiedente, 400 come contributo medio mensile attraverso buoni spesa per un periodo massimo di 6 mesi da utilizzare negli esercizi commerciali iscritti all’apposito elenco, 300 per rimborso delle utenze domestiche regolarmente documentate.

Il secondo bando, denominato Family Tech, ha l’obiettivo di ridurre il divario digitale tra le famiglie e quindi tra gli studenti in questo momento di didattica a distanza con contributi economici per l’acquisto o il noleggio di strumenti tecnologici finalizzati all’accesso ai servizi socio-educativi, ludico-ricreativi e socio-assistenziali (ad esempio pc portatili, tablet, software, connessioni ad internet ecc.). La misura viene erogata sotto forma di buoni o, in alternativa, attraverso il ristoro delle spese sostenute dalle famiglie per l’acquisto o il noleggio della strumentazione.

Il contributo è concesso fino a un ammontare massimo di 600 euro a nucleo familiare. Per accedere la famiglia deve avere, oltre agli altri requisiti, almeno un figlio di età compresa tra 3 e 26 anni compiuti e un Isee non superiore a 20mila euro.

 Tutti i contributi verranno concessi in base a una graduatoria stilata fino a esaurimento delle risorse disponibili.

 

Ufficio stampa Comune di Assisi

 

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy