21.1 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

«La nuova rotatoria? Problema traffico risolto»

degliespostiIl Comune di Bastia risponde alle critiche sulle dimensioni dell’opera: «Il progetto è proporzionato al flusso veicolare della zona»
L’assessore «I cittadini hanno apprezzato i lavori e hanno subito appreso i vari sensi di marcia»
BASTIA UMBRA – Sono trascorsi poco più di due mesi dall’entrata in funzione della rotatoria all’intersezione stradale tra via Gramsci, via Roma e via Irlanda e l’amministrazione comunale è soddisfatta per l’impatto positivo che questa opera ha avuto sulla circolazione e la viabilità cittadina. «È evidente a tutti – sottolinea il Comune – il miglioramento riscontrato nei flussi di traffico, soprattutto nelle ore di punta, quelle ritenute più critiche: le lunghe code che si formavano quando c’erano i semafori ora sono solo un ricordo». Qualche critica da parte dei cittadini per quanto riguarda le dimensioni, ritenute troppo grandi. «In realtà – spiega l’ente – la rotonda ha lo stesso diametro del precedente progetto elaborato dall’allora Amministrazione Lombardi garantendo un giusto equilibrio dei bracci raccolti per la maggior parte nel lato Nord e, comunque, risultano essere proporzionate alla funzionalità del flusso veicolare interessato». «Il decentramento della posizione della rotatoria rispetto all’asse della strada principale, si è reso necessario – aggiungono – per prevedere l’inserimento del braccio stradale, previsto dal piano regolatore, di collegamento con la via Assisana, bypass di via Irlanda. La scelta di un’unica corsia è legata alla logica di evitare affiancamenti tra autoveicoli evitando sorpassi che possono indurre comportamenti non consoni all’interno della rotatoria». «Il quadro economico complessivo dell’opera, sempre rispetto al progetto originario, ha subito un aumento soprattutto a causa del valore degli espropri pari a 150mila euro circa. A breve – dicono ancora – la rotatoria avrà anche il suo arredo urbano che, oltre al compito di abbellire e renderla più sicura, sarà funzionale a rendere questo spazio urbano un elemento capace di comunicare e valorizzare l’identità del nostro territorio». «Il progetto – dichiara l’assessore Degli Esposti – è stato affidato all’architetto Gianluca Falcinelli non solo per le riconosciute competenze e capacità professionali, ma anche per le sue conoscenze a riguardo, in quanto lo stesso ha vissuto il Palio come cittadino, come rionale, come amministratore e come presidente dell’Ente Palio. A tutt’oggi – aggiunge – non ci sono pervenute notizie di disguidi nè di lamentele da parte dei cittadini circa la realizzazione e l’uso della rotatoria, evidentemente dimostrando di apprezzare il lavoro e l’impegno profuso da questa Amministrazione nel realizzare quest’opera così indispensabile e attesa, destinata ad incidere significativamente non solo sulla mobilità e sulla sicurezza stradale, ma anche sulla qualità ambientale e sulla vivibilità del nostro territorio».

Lascia un commento