27.8 C
Bastia Umbra
16 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Trecento chilometri possono salvare una vita

VIGILIFUOCOL’INIZIATIVA IL MOTORADUNO DEI VIGILI DEL FUOCO: CON I FONDI L’ACQUISTO DI UN DEFIBRILLATORE
PERUGIA – TRECENTO chilometri in motocicletta per visitare alcuni dei borghi più belli dell’Umbria e raccogliere fondi utili all’acquisto di un defibrillatore e altre attrezzature per salvare vite umane. E’ stato presentato ieri al Comando provinciale dei vigili del fuoco di Perugia (nella foto) il programma del 50esimo motoraduno nazionale dei pompieri. I mille iscritti delle 54 sezioni provinciali del motoclub, l’unico ufficialmente riconosciuto dal Dipartimento, si riuniranno dal 3 al 6 settembre.
QUATTRO GIORNI intensi in cui i motori si spegneranno soltanto in occasioni di visite ai musei, ai centri storici, alle basiliche e ai laboratori. Il programma prevede la partenza da Nocera Umbra, con tappe ad Assisi, Bastia, Foligno, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Perugia e Valfabbrica. Sabato sarà la giornata più impegnativa: saranno 120 i chilometri da percorrere. Ma sarà anche la tappa più suggestiva in quanto dopo il pranzo alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli e la visita alla Porziuncola le moto punteranno Assisi; lì, davanti alla basilica, avverrà la benedizione dei frati del Convento di San Francesco, i quali accompagneranno i vigili del fuoco venuti da tutt’Italia nella visita alla tomba del Santo.
IL DIRETTORE regionale Raffaele Ruggiero ha sottolineato l’importanza dell’evento: «L’amministrazione ha sempre sostenuto questi gruppi sportivi perché rappresentano forme di aggregazione che favoriscono lo spirito di squadra in servizio. In tempi recenti era diverso, oggi il Ministero sostiene soltanto idealmente l’iniziativa, senza oneri».
Enzo Beretta

Lascia un commento