31.1 C
Bastia Umbra
7 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

“Bocciata la proposta a costo zero, ora il Comune dovrà dire la sua”

La polemica Il comitato residenti di via Marzabotto mette in chiaro “alcune questioni” lodando il M5S
BASTIA UMBRA Il Comitato residenti di via Marzabotto replica con cento firme alle forze politiche. Scrivono in una nota: “I residenti di via Marzabotto che hanno presieduto al consiglio comunale del 22 giugno scorso, oggetto di discussione della viabilità di via Marzabotto, desiderano mettere in chiaro alcune questioni all’opinione pubblica e a tutte le forze politiche. I cittadini residenti in Via Marzabotto da molto tempo hanno chiesto all’amministrazione comunale una soluzione al problema di circolazione esistente nel quartiere. Il M5S è la forza politica che per prima ha ascoltato tale disagio cittadino e l’unica che si è mossa, facendosi portavoce di tale necessità in consiglio comunale. Il M5S ha elaborato insieme ai residenti una proposta a basso impatto economico, concordata e sottoscritta dagli stessi residenti che è stata infine avanzata in consiglio comunale dal portavoce M5S eletto Marcello Rosignoli. Al Pd ed a Pasquale Borgarelli capogruppo Pd Bastia Umbra,i cittadini di via Marzabotto intendono far osservare quanto sopra, visto che con il loro recente comunicato stampa hanno tentato di attribuirsi meriti che non gli appartengono”.Al sindaco Ansideri e all’amministrazione comunale, i residenti di via Marzabotto ora chiedono con impazienza una soluzione al disagio di circolazione.Da oggi in poi l’amministrazione comunale non potrà più usare la frase “mancano risorse” per risolvere il problema, visto che l’amministrazione ha preferito “bocciare” la proposta dei cittadini a “costo zero”, e visto che l’amministrazione si è impegnata pubblicamente nel trovare una soluzione alla problematica sollevata”.

Lascia un commento