19.3 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Schianto mortale con la moto

Trentasettenne di Bastia perde la vita nello scontro fra il suo scooter e un furgone. Inutili i soccorsi
TORGIANO Quandoil suo cuore ha smesso di battere anche l’orologio che portava al polso si è fermato. Così, ieri pomeriggio, ha perso la vita in un tremendo schanto un uomodi 37 anni originario della Romania ma residente a Bastia Umbra. L’uomo viaggiava in sella a uno scooter uno scooter Yamaha di grossa cilindrata quando lungo via Assisi, a Torgiano, per cause ancora in corso di accertamento da partedeicarabinieri haimpattato violentemente contro un furgone Peugeut, a bordo del quale si trovavanoalcunilavoratori del posto. Il ragazzo è morto praticamente sul colpo. All’arrivo del 118 i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, avvenuto verosimilmente per le gravissime lesioni riportate al momento dell’urto con l’altro mezzo.Fatale per il trentasettenne potrebbe essere stato il violento colpo della testa contro il parabrezza del furgone, il vetro è andato letteralmente in pezzi. Anche il conducente del Peugeut, un ragazzo italiano di 27 anni, è rimasto ferito in maniera non grave (per lui escoriazioni e contusioni alla colonna vertebrale e allo sterno) ed è stato trasportato all’ospedale di Assisi, dovei colleghi lo hanno immediatamente raggiunto, per sottoporsi agli accertamenti e alle cure del caso. Sul posto, oltre ai medici e al personale del 118, anche gli agenti della polizia municipale, i vigili del fuoco per il ripristino del fondo stradale, i carabinieri della stazione di Torgiano per i rilievi del caso e il medico legale, che ha autorizzatola rimozione del cadavere riservandosi eventuali e ulteriori accertamenti. La tragedia di ieri pomeriggio è arrivata a pochissimi giorni dal decesso di una ragazza di 23 anni di origini albanesi, morta sul colpo pochi minuti prima della mezzanotte di domenica dopo che l’auto a bordo della quale viaggiava era uscita di strada, lungo la via che scende dal castello di Rosciano versole frazioni di Signoria e Ponte Rosciano. A bordo del veicolo si trovavano anche due uonimi di 45 e 37 anni, pure loro di nazionalità albanese, che hanno riportato traumi guaribili in qualche settimana e sono stati ricoverati nella struttura di Ortopedia dell’ospedale perugino Santa Maria della Misericordia.Erano statiproprio loro a dare l’allarme e a fareinmodo chei soccorritori potessero arrivare all’auto in un versante del dirupo neanche così facile da raggiungere.

Lascia un commento