21.1 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

“Il Bastia appartiene alla città”

Eccellenza Tornano alla base Battistelli e Panzolini, ma anche il “cagnaccio” Torroni (Agello permettendo)
Abbati dell’Accademia calcio sta per rilevare il club con altri soci: ecco i piani
BASTIA UMBRA – La settimana calda a Bastia, non solo per le alte temperature, sta volgendo al termine nel migliore dei modi. Infatti, dopo la conferma che il Bastia 1924 ha adempiuto a tutti gli impegni economici che hanno permesso al club di iscriversi, in tutta la città è tornato il vento dell’ottimismo.Grazie alla mediazione dell’amministrazione comunale (molto apprezzata la tempestività dell’assessore,Filiberto Franchi) a gestire le sorti del calcio locale da ieri c’è un gruppo di imprenditori destinato nel tempo anche ad allargarsi.”Non so se siamo dei pazzi oppure degli appassionati di calcio e amanti della nostra città” ha confermato Alessandro Mammoli, uno dei quattro dirigenti il cui nome figura nei nuovi organigrammi societari depositati al momento dell’iscrizione in Figc. Uno degli artefici di questa operazione, è stato il presidente dell’Accademia Calcio Bastia, Gianfranco Abbati, presente negli uffici comunali accompagnato da un avvocato e consulente tributario di fiducia. Il Bastia Calcio invece, era presente con il presidente Paolo Bartolucci e il suo uomo di fiducia il ternano, Giorgio Belli. “Abbiamo preso l’impegno di gestire e programmare la nuova stagione del Bastia di fronte al sindaco – prosegue Abbati – oltre a garantire l’iscrizione ci siamo concessi un lasso di tempo in cui valuteremo la stato patrimoniale della società.Solo dopo questa attenta valutazione, saremo per così dire i nuovi gestori di un bene che appartiene a tutta la città”. Ci può anticipare le strategie? “Presto riuniremo il consiglio e distribuiremo le cariche. Già oggi (ieri, ndr), ho ricevuto alcune telefonate di incoraggiamento e sostegno da parte dei nostri concittadini e anche da qualche allenatore pronto a sposare il progetto societario”. Come sarà il nuovo mister? Un vecchio che faccia crescere i giovani oppure un giovane che cresca insieme a loro? “Magari un mix fra queste due figure – ha detto Abbati, accennnando un sorriso di compiacimento -, valuteremo insieme, sperando di sbagliare il meno possibile”. Il nuovo corso del Bastia, anche se è ancora in embrione, è ormai in fase di avanzamento. I graditi ritorni di Battistelli e Panzolini (nella foto) sono stati considerati più che possibili, aloro potrebbe aggiungersi anche quello di Stefano Torroni ma sembra che il giocatore sia già in parola con l’Agello.
di Leonello Carloni
bartolucciLA PRECISAZIONE Il patron mette i puntini sulle i: “Sono ancora il proprietario del club”
Bartolucci al timone altri 120 giorni “Per valutare entrambi le garanzie”
BASTIA UMBRA – Il patron Bartolucci ieri ha voluto chiarire la vicenda Bastia e il passaggio di consegne. “resto il proprietario del club. C’è stata una manifestazione di interesse da parte dell’Accademia calcio a rilevare la società ma devono passare 120 giorni di verifica per trovare le reciproche garanzie. Se tutto andrà bene, mi farò da parte dopo dieci anni.Ma ora la situazione è questa: Bartolucci presidente, Sandro Mammoli vice e Giorgio Belli diggì”.
enbsp;

Lascia un commento