20.9 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Né ronde né vigilantes L’iniziativa spontanea di “Controllo del vicinato”

Nascono i nuovi comitati contro la microcriminalità
La libera organizzazione tra vicini di casa per esercitare una sorveglianza attiva nell’area di riferimento
BASTIA UMBRA Nascono anche ad Assisi e Bastia Umbra i comitati di “Controllo per il vicinato”:i promotori dell’iniziativa invitano tutti i cittadini interessati, insieme alle loro famiglie, domani alle 21 presso il Centro giovanile San Michele accanto al Cinema Esperia.Presiederà l’incontro il dottor Francesco Caccetta, criminologo e co-fondatore dell’associazione nazionale Controllo del vicinato. E’ già stato consegnato l’invito ai sindaci di Bastia Umbra ed Assisi, agli assessori competenti, i consiglieri di tutte le rappresentanze politiche, nonché ai vigili urbani ed ai carabinieri delle stazioni interessate, questi ultimi, attori principali del progetto insieme ai cittadini. Né ronde né vigilantes, le definiscono gli aderenti, ma una proposta, di origine anglosassone, che prevede la libera auto-organizzazione tra vicini di casa per esercitare una sorveglianza attiva dell’area intorno alle proprie abitazioni e negli spazi pubblici più prossimi, per prevenire il verificarsi di furti negli appartamenti, truffe ed altri eventi di microcriminalità (graffiti, scippi, vandalismi) attraverso la tempestiva segnalazione alle forze dell’ordine, va sottolineato, le uniche deputate ad intervenire. L’attività dei gruppi di Controllo del vicinato sarà supportata oltre che telefonicamente, anche attraverso i social network e verrà segnalata (come strumento di deterrenza) da appositi cartelli collocati nelle varie zone interessate al progetto.

Lascia un commento