22.4 C
Bastia Umbra
26 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Di Rocco guarda al Mondiale “Lo voglio entro l’anno…”

Il migliore negli sport da combattimento Il futuro? “Ho aperto una palestra The King Gym a Bastia”
Il pugile numero 1 europeo: “E’ bello essere premiati nella propria terra”
Il re dei Superleggeri “Il mio obiettivo è riportate la grande boxe in Umbria”
di Maria Moroni
BASTIA UMBRA – Tra una vittoria e l’altra, il campione europeo dei superleggeri Michele Di Rocco trova il tempo per festeggiare la sua ultima vittoria ritirando premi e riconoscimenti. A fine maggio, al Teatro Principe di Milano,TheKing, ovvero Michele Di Rocco, con uno spettacolare ko all’ottavo round liquida il suo quarto avversario europeo,il francese Alexander Lepelley. L’Europeo dei super leggeri rimane dunque in Italia e il campione umbro la alza mostrandola alla premiazione di Vota al Campione che si è svolta qualche giorno fa al Quasar di Perugia. “Esser premiato a Vota al Campione è stata una bella soddisfazione – commenta Di Rocco – anche perché quando un’atleta non si allena più nella propria città di origine potrebbe esser dimenticato dai propri conterranei e quindi questi premi sono importanti anche per rinvigoriscono sempre più il legame con la propria terra. E poi – aggiunge Di Rocco – oltre al calcio c’è anche altro… insieme a me sono stati premiati campioni di altri sport, non male direi.” Chi l’ha accompagnata per ritirare il premio? “I momenti piacevoli vanno condivisi con chi ami e quindi almio fianco c’eramiamoglieFilomena,imiei tre bambini, Anna la più grande di 14 anni, Jennifer di 12 anni e Francesco di 4 anni, poi non poteva mancare qualche parente e amico.” Già sta pensando cosa farà dopola carriera da professionista? “Sì,il tempo passainesorabilmente e quindi organizzarsi in tempo è sempre saggio, cosìmi hanno sempre consigliato. Anche se sono ancora in attività, a Ospedalicchio di Bastia Umbra ho aperto la palestra The King Gym per gli sport da combattimento come la boxe, kick boxing e difesa personale.E’uno stabile di circa 150m/quadrati dove oltre ame allenerà anche il mio socio Saverio Palombacci e i tesserati saranno seguiti anche dai preparatori atletici Fabio Morettini e Fabio Corsetti. I primi ad entrare in palestra sono i pugili amatori, ma poi pian piano alleneremo i dilettanti e professionisti. Mi piacerebbe lavorare nel mondo del pugilato a 360?, sia dal punto di vista tecnico come allenatore che quellomanageriale. Ilmio sogno è riportare in Umbria la boxe ad alti livelli.” Archiviata la sua quarta difesa europea, qual è il prossimo match? “La settimana prossima il mio manager Christian Cherchi rientrerà dall’America portando midelle nuove e spero vivamente che siano buone: attualmente sono al terzo posto della classifica mondiale Ibf e questo potrebbe darmi la possibilità di fare una semifinale mondiale Ibf con Lamont Peterson. Poi, tra gli altri, Cherchi ha incontrato anche ilpromoterLouDiBella… insomma attendo il suo rientro a Milano e poi saprò qualcosa. Io rimango in attesa con le miei idea più che chiare: disputare entro la fine dell’anno un titolo mondiale.” Ancora qualche giorno di attesa e poi sapremo, ma è fin troppo facileintuire chela sfidamondiale è ormai alle porte.

Lascia un commento