22.9 C
Bastia Umbra
29 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il Bastia si arrende al Ponsacco

Domenica nera per i biancorossi a cui va tutto storto, così tra le mura amiche arriva una sonora batosta: 1-3
Una gara che viene segnata subito da una sfortunata autorete dei locali
BASTIA: Braccalenti 6, Ferri 6, Ciccioli 5, Pingue 5,5, Vilkaitis 5, Costantino 6, Locchi 5,5 (39’st Bellucci sv), Marchetti 5 (27′ st Stirati 6), Sarli 6, Belli
6, Bura 5,5 (34′ st Bongiovì sv). (A disposizione: Ferroni, De Feo, Mehmedi, Ziarelli, Abbonizio,Pacillo). All. Mattoni 5,5
PONSACCO: Cappellini 6, Lazzerini 6, Razzanelli 6,5, Fiale 6, Tricoli 6, Barsotti 6 (30’st Del Padrone 6) , Menichetti 7, Bortoletti 5,5, Vignali 5,5 (22′ st
Pirone 5,5), Doveri 6, Granito 7. (A disposizione:Ricciarelli, Lici, Bartoli, Tamberi, Favilli). All. Lazzini 6,5
ARBITRO: Cascone di Nocera Inferiore 6 (Barone e Rizzotto di Roma 1 e Roma 2)
RETI: 13′ pt autorete di Ciccioli, 18′ pt Menichetti,34′ pt Sarli (rig), 5′ st Granito
NOTE: Ammoniti Costantino, Bortoletti, Sarli, Ferri,Belli, Vilkaitis, Stirati
BASTIA UMBRA – Un’altra domenica storta. L’ennesima partita in cui il Bastia paga dazio al cospetto di un avversario più cinico. Dopo una miniserie positiva tralemura amiche, la formazione di Mattoni si arrende al Ponsacco e vede ormai ridotte al minimo le già esigue speranze salvezza.Quando una stagione va male
poi, ecco che se qualcosa può andar storto, va storto, irrimediabilmente. L’episodio negativo che segna la gara arriva dopo una manciata di minuti dal fischio diinizio dell’arbitro Cascone.E’ il 13′, infatti, quando Barsotti batte un calcio di punizione dal lato sinistro dell’area di rigore.La palla attraversa l’area senza che Braccalenti esca, viene accidentalmente toccata da Ciccioli che batteil proprio portiere e inaugura la domenica no dei pur volitivi biancorossi. Dopo soli 5 minuti arriva il raddoppio ospite. Il gol lo firma Menichetti con un bel destro dal limite leggermente deviato da Vilkaitis.Un mai domo Bastia riapre la partita con un rigore trasformato da Sarli per fallo di Bortoletti su Bura ma non serve a rimettere in piedi una gara compromessa. Cuore e orgoglio,infatti, non bastano. La rete che chiude ogni discorso la firma Granito con un bel destro incrociato dal limite dell’area su cui nulla può Braccalenti.
Carlo Forciniti
SPOGLIATOIO
Mattoni: “Non rimprovero nulla ai ragazzi”
BASTIA Una sconfitta pesante al netto di una prestazione più che dignitosa.Mattoni fotografa così una gara persa in maniera netta se si guarda al punteggio finale, ma interpretata positivamente dai suoi ragazzi.“C’è poco da fare – esordisce Mattoni – il Ponsacco va via da Bastia con tre punti in più in classifica e con tre gol realizzati a fronte di due soli tiri in porta. Peccato, perchè oggi non avremmo meritato di perdere. Non siamo andati in confusione neanche dopo l’uno-due iniziale subìto che ci avrebbe potuto affossare definitivamente. Ho davvero poco da rimproverare ai ragazzi”. Soddisfatto l’allenatore dei toscani, Lazzini: “Dopo 6 partite senza vincere, avevamo bisogno di tornare al successo. Non siamo stati brillanti ma in queste partite, contro avversari orgogliosi comeilBastia, avevamomolto da perdere e davvero poco da guadagnare. Siamo stati bravi”.

Lascia un commento