25 C
Bastia Umbra
30 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Attenzione Gualdo Casacastalda Il Bastia si gioca il tutto per tutto spinto dalla disperazione

L’ALTRO DERBY -Giunti mette in guardia i suoi ragazzi
GUALDO TADINO -Che derby, ragazzi! Qui Gualdo Casacastalda Per dimenticare la bruciante sconfitta subita a Trestina, contro il fanalino di coda e quasi spacciato Bastia, il Gualdo Casacastalda ha in mente un solo risultato: la vittoria. Tre punti necessari per far tornare il sorriso ai ragazzi di mister Giunti e per dare un senso al rush finale di campionato. Tuttavia, comunque, l’impegno non andrà sottovalutato se non si vorrà di nuovo incappare in spiacevoli dèjà vu con avversari nei bassifondi della graduatoria.
Un pensiero condiviso anche da mister Giunti.“Con il Trestina abbiamo gettato via l’occasione per migliorare la classifica giocando solo un tempo. La sconfitta subita,però, spero che serva da lezione ai ragazzi pernon ripetere gli stessi errori.Contro il Bastia dovremo essere pronti e concentrati per tornare a giocare come sappiamo,altrimenti questa partita potrebbe essere una grande trappola. Loro sono ultimima sela giocano con tutti.Hanno portato via punti a squadre come Foligno e Poggibonsi quindi massimo rispetto,ma dobbiamo tornare alla vittoria”. Con il Bastia saranno indisponibili gli squalificato Zanchi e Gramaccia.
Il primo verrà sostituito in difesa da Cenerini, mentre al posto del secondo agirà uno tra Gaggioli e Brescia (più probabile quest’ultimo nel ruolo di trequartista con Esposito arretrato in mediana).Davanti tra Tomassini,Bussi e Marcheggiani uno rimarrà fuori.
Qui Bastia Agguantare i play out in questa situazione a dieci giornate dal termine,sarebbe la festa dell’uva.Nonostante il fondamentale zampino di Mattoni che ha permesso al Bastia quantomeno di salvare la faccia, la scarsa condizione di alcuni giocatori,la poca freddezza sotto porta,i tanti legni colpiti e le sfortunate disattenzioni dietro (oltre all’ottimo stato di forma del Trestina che sembra irrecuperabile), costringono i biancorossi al tutto per tutto ogni domenica.Questa settimana c’è il Gualdo Casacastalda, che dovrà stare particolarmente attento alle prove di coraggio che il Bastia di mister Mattoni ha saputo dimostrare. Squalificati il centrale Vilkaitis, e il numero 10 Belli,due sicuramente tra i migliori di questa stagione per il Bastia, sará Pingue a scalare dietro accanto a Cibocchi per un 4-3-3 con Marchetti a tener saldo un centrocampo adattato con Costantino e un dubbio ancora da sciogliere: il giovane Abbonizio, o uno dei due evanescenti Moneti o Stirati; più improbabile l’ipotesi Pacillo in quanto la slot del fuoriquota classe‘96 è già occupata da Locchi che agirà largo a destra, con Bura sull’out di sinistra e Sarli, atteso ad una svolta, davanti. Allarme rientrato per Tajolini che comunque farà spazio al titolare di questa stagione Braccalenti.
Così in campo:
GUALDO CASACASTALDA (4-3-1-2):DiNardo;Cenerini,Cotroneo, Pandolfi,Tofoni; Esposito, Idromela, Goretti; Brescia; Tomassini; Bussi. All.: Giunti
BASTIA (4-3-3): Braccalenti; De Feo, Pingue,Cibocchi, Bellucci; Costantino, Marchetti, Abbonizio;Locchi, Sarli,Bura.All.: Mattoni
ARBITRO: Testi di Livorno. Luca Comodi Alberto Marino

Lascia un commento