20.2 C
Bastia Umbra
26 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Nuvole nere sul BASTIA Tre sberle dalla Flaminia

CIVITABASTIASempre più solitario fanalino di coda del raggruppamento: la retrocessione si avvicina a grandi falcate
Trasferta amara per i biancorossi, unico lampo il gol di Sarli: 3-1
VIRTUS FLAMINIA (4-4-2): Scarpa 6,5, Tashiro 6,5,Piva 6,5, Pieri 6,5,D’Amico 7 ( 28’st Salvatori 6), Gasperini 7, Dieme 7( 48’st Macrì), De Fato 6,5, Polidori 6,5, Greco 7, Sciamanna 6,5 (47’st Puccica). A disposizione: Palombi, Iannelli, Onofri,Martinozzi. Allenatore Puccica.
BASTIA (4-4-2): Braccalenti 6,Bellucci 5 ( 10’st Ferri 5,5), De Feo 5,5 ( 10’st Stirati 6), Costantino 5,5, Ciccioli 5,5,Vilkaitis, 5,5,Locchi 5,5,Marchetti 6, Sarli 6, Belli 6 ( 26’st Moneti), Bura 5,5. A disposizione: Tajolini, Mammoli,Mehemedi, Ziarelli, Abbonizio, Pacillo.Allenatore Mattoni.
ARBITRO: Sangregorio di L’Aquila 7;assistenti: Fagnani di Ciampino e Laganà di Carrara.
RETI: 1’st Greco (VF), 8’st Diemè (VF), 19’st Sarli(B), 31’st D’Amico (VF).
NOTE: spettatori circa 100. Calci d’angolo 7 a 6 per il Bastia. Ammoniti:Costantino (B), De Fato (VF).
CIVITA CASTELLANA La Virtus Flaminia batte per 3 a 1 il Bastia, fanalino di coda del campionato e torna ad assaporare il gusto inebriante della vittoria dopo tre sconfitte consecutive.Il “momentaccio”,così lo aveva definito nei
giorni scorsi mister Lillo Puccica, è stato superato ed ora il morale è tornato alto. I rossoblù partono subito all’attacco con Sciamanna che,dopo aver calciato alto un pallone scambiato con Polidori,al 3’liscia di testa clamorosamente
sotto porta un invitante cross dalla fascia destra dello scatenato Diemè.La partita è aperta con continui capovolgimenti di fronte. La squadra umbra è agile nelle ripartenze con i suoi attaccanti,ma pecca sempre in fase
di finalizzazione. Al 39’Sciamanna ricambia i favori ricevuti e pennella un preciso cross dal fondo di sinistra a Polidori che è veloce a colpire la palla,ma il portiere Braccalenti con un colpo di reni alza sopra la traversa.La ripresa è scoppiettante e regala ben quattro gol. Al 1’ la Virtus passa in vantaggio grazie ad una spettacolare azione di Greco che parte da metà campo palla al piede, si porta lungo la fascia sinistra, per poi accentrasi al limite dell’area da dove lascia partire un rasoterra a giroche si infila nell’angolo destro della porta avversaria.Il Bastia, incassato il gol, sbanda e subisce il secondo gol all’8 minuto con Diemè che è lesto ad approfittare di un fortunoso rimpallo in area e a trafiggere a tu per tu con un rasoterra il portiere umbro.Al 14’ Diemè conferma di essere in ottima forma e, ricevuta palla da Polidori, lascia partire da fuori area un bolide che il portiere umbro Braccalenti è bravissimo a respingere proprio all’incrocio sinistro dei pali.Al 19′ i biancorossi accorciano le distanze. Cross da calcio d’angolo di Locchi e colpo di testa vincente di Sarli lasciato colpevolmente solo dalla difesa laziale. Una volta realizzato il gol, gli ospiti prendono fiducia e macinano gioco.La Virtus Flaminia e mister Puccica temono la beffa del pareggio.A pensare bene a mettere le cose in chiaro e al sicuro è il giovane D’Amico con un eurogol al 23’. D’Amico riceve palla a centro campo e si spinge in avanti, in un contrasto di gioco con un avversario perde la palla che poi caparbiamente recupera per sfoderare dai trenta metri un tiro potente quanto preciso che va ad infilarsi sotto la traversa della porta avversaria, con Braccalenti che in tuffo cerca invano di intercettarlo.
SPOGLIATOIO
Mattoni spietato: “Meritiamo la maglia nera del girone Ripresa da dimenticare”
CIVITA CASTELLANA La Virtus Flaminia torna a vincere. “La vittoria contro il Bastia – dichiara Lillo Puccica – è importante soprattutto per il morale della squadra.Abbiamo vissuto nelle ultime settimane momenti non felici dovuti a tanti
fattori che si sono accumulati. Credo che molto ci abbia penalizzato la scarsa condizione di tanti giocatori importanti a causa di un fastidioso virus intestinale. Anche oggi, come d’altro canto abbiamo fatto anche nelle ultime partite, la squadra ha macinato gioco e creato occasioni da gol che però sono state finalizzate al meglio. La squadra era assai rimaneggiata con Bricchetti e Cota fuori per infortunio, Buono per squalifica,Giustarini, Scortichini e Ciogli per altri problemi”.Capitan Buono, che era squalificato, ha assistito alla vittoria dei suoi compagni contro il Bastia dalla tribuna: “Sono felice perla prestazione della squadra – commenta il captano rossoblù – è una vittoria limpida che ci tranquillizza e ci dà morale. In futuro ci aspettano altre undici gare che noi giocheremo sempre con il massimo impegno. Poi alla fine tireremo le somme”.Mister Mattoni del Bastia, incassa la sedicesima sconfitta del campionato e il suo commento è lapidario: “Questa sconfitta dimostra che il Bastia si merita l’ultimo posto in classifica. Nel primo tempo abbiamo giocato discretamente,nella ripresa siamo invece crollati”.
enbsp;

Lascia un commento