6.5 C
Bastia Umbra
24 Aprile 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

SEL aderisce al presidio di Perugia per il pagamento della Cassa Integrazione

Gli allarmanti dati sull’andamento della Cassa integrazione in Umbria si sommano a quello riguardante i ritardi nell’erogazione della stessa.

In questi anni è stato creato un meccanismo “barocco” nella gestione della cassa integrazione ordinaria e straordinaria i cui costi sono pagati dai lavoratori e dalle lavoratrici che perdono il posto di lavoro. A fronte di meccanismi farraginosi assistiamo oramai da più di due anni a scelte dei governi che rimandano continuamente gli stanziamenti effettivi per la cassa integrazione. Infatti le scelte per il contenimento della spesa pubblica che portano a stanziamenti limitati da rifinanziare nel corso dell’anno gettano migliaia di famiglie nell’incertezza e nella disperazione di vivere uno stato già di per se socialmente disagevole con maggiore preoccupazione. Le notizia secondo cui il ministero inviterebbe a concedere solo brevi, tre quattro mesi, periodi aumenta l’insicurezza sia per i lavoratori che per le aziende. In un paese come il nostro, nel quale ci si è sempre opposti all’istituzione di uno strumento universale per assicurare un reddito a chi perdeva il lavoro, la Cassa integrazione è diventata il simbolo e l’unica risposta per riuscire a dare alcune centinaia di euro al mese a migliaia di famiglie. Sinistra Ecologia Libertà della provincia di Perugia sarà presente venerdì prossimo alla manifestazione indetta per chiedere certezza nei tempi sul pagamento della Cassa integrazione e chiederà un intervento del proprio gruppo parlamentare per prendere ancora con più forza una iniziativa che cambi la situazione attuale.

 

08/07/2014

Giuliano Granocchia

Coordinatore Provinciale Perugia Sinistra Ecologia Libertà

Lascia un commento