12 C
Bastia Umbra
6 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Comunicato PD a sostegno del comitato per l’ambiente

Ancora una volta ci troviamo a discutere della possibilità che il nostro territorio si oggetto di “sversamenti” di reflui zootecnici “provenienti” da allevamenti e/o da centrali a biomasse. Ancora una volta, ad essere chiamati al sacrificio, sono i terreni di Costano.
Senza entrare nei particolari di questa ultima vicenda, iniziata nel mese di Novembre ma resa nota solo il 4 Febbraio scorso, vorremmo sottolineare che – ancora una volta – non c’è stata da parte dell’Amministrazione la condivisione necessaria. Una condivisione che non può non chiamare in causa i cittadini interessati cioè quelli di Costano e con loro il Comitato per l’Ambiente, nato proprio per la tutela del territorio e oppostosi all’impianto a Biogas da Biomasse così come voleva essere costruito (impattando, tra l’altro, il cono panoramico di Assisi).
Vorremmo ricordare all’Assessore Fratellini che la negazione di istallazioni di impianti di Biogas nel nostro territorio è arrivata solo dopo una dura ed impegnativa lotta del Comitato per l’ambiente di Costano che ha dovuto e voluto spiegare le sue ragioni anche organizzando un convegno. L’Amministrazione – da parte sua – non ha voluto neppure modificare il regolamento d’igiene, come proposto dai nostri consiglieri, che avrebbe reso più stringenti le regole sulle possibili speculazioni.
Perché ci dovremmo fidare di chi ha continuamente ripetuto di essere comunque a favore del Biogas? Come si fa oggi a dire di voler tutelare il nostro territorio? O a pochi mesi dalle elezioni certe prese di posizione sono più opportune?
Noi, che da sempre sosteniamo la tutela del territorio contro le speculazioni, non possiamo che essere solidali con il Comitato per l’ambiente di Costano che ancora una volta lamenta di non essere stato informato perché “SI CONTINUA A CONSIDERARE I CITTADINI UN OSTACOLO E NON UNA RISORSA”.

11/02/2014

PD Bastia Umbra

Lascia un commento