9.4 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Tutti sperano nella ripresa dell’edilizia

fratelliniLA GIUNTA ANSIDERI FA IL PUNTO SUI PIANI URBANISTICI

BASTIA UMBRA —IL 2014 SARÀ l’anno della ripresa edilizia? La domanda se la pone l’Italia e in modo speciale Bastia dove, nel recente passato, questa attività è stata il volano dello sviluppo economico. Un quesito di grande rilevanza per tante famiglie e per numerose imprese, di cui alcune sopravvivono a stento mentre altre hanno sospeso l’attività in attesa di tempi migliori.
NESSUNO, in verità, ritiene che le cose torneranno come erano prima della crisi, ma tutti si augurano che l’edilizia torni a camminare. I piani urbanistici, pur in mancanza del nuovo Prg che arriverà nel prossimo quinquennio amministrativo, approvati dal consiglio comunale prevedono oltre 300mila metri cubi distribuiti nell’area Franchi, nel piano San Marco e nella variante all’ex Giontella. Rimangono da definire due grandi insediamenti, entrambi a sud di piazza Mazzini: l’area ex mattatoio e la ex Pic. Per l’ex Mattatoio, la prima ad essere adottata dalla Giunta del sindaco Ansideri, si è bloccata con il progetto definitivo quando è emerso che il parcheggio sotterraneo era una spesa non sostenibile. E allora non se ne fa niente? «La proprietà – spiega l’assessore all’urbanistica Francesco Fratellini (foto) – sta elaborando un nuovo piano che ridimensionala le volumetrie, elimina quella all’angolo tra via IV Novembre e via Veneto e prevederà parcheggi sul piano stradale».
DOVE saranno dislocati? «Non è escluso che siano mantenuti in piazza Togliatti – risponde l’assessore –, anche se il piano che è in dirittura di arrivo per l’area ex Pic prevede parcheggi vicini all’ex mattatoio che potrebbero servire entrambe le aree».
m.s.

Lascia un commento