13 C
Bastia Umbra
8 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

L’impegno della parrocchia per i più bisognosi

PallottaGRANDE ATTIVITA’ DEI GIOVANI CATECHISTI IN SINERGIA CON LA CARITAS
DALLA PARTE DEI PIU’ DEBOLI Una mensa in chiesa condivisa con i poveri proprio nel giorno di Natale,per non lasciarli soli
BASTIA UMBRA —NON UN Natale come gli altri per i giovani della parrocchia San Michele Arcangelo che hanno lanciato nuove iniziative e rafforzato le attività che li impegnano tutto l’anno. Per la prima volta a Bastia Umbra nel giorno di Natale, al termine delle messe, alle 13 è stata allestita una mensa nella chiesa parrocchiale.
A VOLERLA i giovani catechisti che, in accordo con la Caritas parrocchiale, hanno voluto con questo gesto rendere concreto il lavoro di elaborazione teorica che caratterizza l’opera di formazione dei ragazzi in vista della Cresima. «L’attività religiosa vive di gesti e simboli – spiega il parroco don Giuseppe Pallotta – che, però, non devono mai rimanere una cosa astratta, ma calarsi nella realtà. Proprio con questo spirito i catechisti, una venticinquina di ragazzi tra 20 e 25 anni che vivono con atteggiamento di servizio la vita della parrocchia, hanno voluto il pranzo con i più bisognosi per rendere più vero e solidale il giorno di Natale. E’ stato apprezzato anche il modo con cui è stato organizzato il pranzo per circa 50 persone che, altrimenti, avrebbero vissuto il giorno di Natale in solitudine. Un’iniziativa che ha arricchito, sia chi l’ha organizzata, che coloro che ne hanno beneficiato». Domenica, nel pomeriggio, saranno i catechisti impegnati nella formazione dei ‘comuncandi’ a organizzare una festa con i ragazzi di 10 e 11 anni a loro assegnati, un centinaio che si ritroveranno nel monastero delle suore di San Filippa Mareri.
«ABBIAMO iniziato un percorso insieme in cui – dice don Giuseppe – il ruolo dei giovani è essenziale. Le scelte sono prese insieme e sempre dopo un confronto». Nel pomeriggio del giorno dell’Epifania è in programma la premiazione dei presepi che hanno partecipato al concorso parrocchiale.
m.s

Lascia un commento