15.7 C
Bastia Umbra
10 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Centrosinistra in “rosa”Carosati si presenta:«Con me il rinnovamento»

AMMINISTRATIVE

BASTIA UMBRA – Trentanove anni, madre di due bambini, medico chirurgo alla Asl l Ecco, in sintesi, la carta d’identità di Simona Carosati. Sguardo rassicurante, modi affabili e grinta d’acciaio: il centrosinistra bastiolo gioca la carta “rosa” per strappare il Comune al centrodestra e al sindaco uscente Stefano Ansideri. Una sfida che si preannuncia senza esclusione di colpi, ma che Carosati ha messo nel conto: «La mia candidatura nasce da un progetto di rinnovamento ed è per questo che quando mi è stato chiesto d’impegnarmi in prima persona, non ho avuto nessuna esitazione: è il momento che i giovani siano protagonisti e si mettano alla prova in un progetto al servizio della comunità». Sul suo nome, sembra che pezzi danovanta del centrosinistra, come la presidente Marini e il sottosegretario Bocci, abbiano fatto scattare il semaforo verde della “benedizione”.
Una comunità, quella bastiola, che secondo Carosati negli ultimi anni è stata poco o per nulla coinvolta nelle scelte fatte in vari ambiti: «Le scelte urbanistiche sono state fatte più sull’onda degli annunci che su vere e proprie scelte strategiche e il tema del recupero non è mai stato affrontato seriamente: ma anche sulla scuola cosi come sulla difesa dell’ambiente, questa è stata un’Amministrazione che è andata avanti con progetti – sottolinea – che in molti casi non sono stati capiti dai cittadini o che sono stati apertamente contestati come la centrale a biogas di Costano. Per quanto mi riguardo, se sarò eletta, presterò attenzione alle esigenze che si manifestano fuori dal palazzo del Comune piuttosto che cercare di risolvere tutto con sche costruiti a tavolino». Un modello quello del la partecipazione che il candidato sindaco del centrosinistra seguirà anche nella stesura del programma elettorale: «Il programma con cui ci presenteremo al voto di primavera, sarà il frutto del confronto che da qui in avanti avremo con le varie categorie sociali ed economiche della città: ascolteremo le loro richieste ed esigenze e poi prenderemo una decisione nell’interesse di Bastia». Timori o paure? Carosati, sorride e risponde diretta: «Nessuna paura, perché la mia scelta nasce dall’amore che ho per questa città». Insomma, la pulzella del centrosinistra è pronta a scendere in battaglia. E il segretario comunale del Pd, Vannio Brozzi, non ha dubbi: «Una scelta di rinnovamento e competenza che sarà premiata dai bastioli». Che la sfida abbia inizio.
P.P.BUR.

enbsp;

(foto Migliosi)

enbsp;

enbsp;

Lascia un commento