12.1 C
Bastia Umbra
6 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

«Aumentata l’aliquota Imu per finanziare opere pubbliche»

IL CONSIGLIO APPROVA LA MANOVRA DI BILANCIO EVIDENZIANDO IL PESO DEI TAGLI STATALI

BASTIA UMBRA —IL CONSIGLIO COMUNALE di giovedì scorso ha definito il bilancio preventivo 2013 che Bastia, uno dei primi comuni ad approvare la manovra finanziaria, l’ha messo a punto ad inizio anno, il 15 gennaio. La variazione al bilancio, approvata nell’ultima seduta dell’assemblea consiliare, è stata illustrata dall’assessore Roberto Roscini che ha voluto sottolineare le scelte fatte ad inizio 2013 dall’amministrazione Ansideri che, pur nell’incertezza generale, ha inteso fissare gli obiettivi del piano e le modalità per perseguirli.
LA MANOVRA recepisce l’entità dei tagli dei trasferimenti statali arrivati ad un milione di euro e nel triennio 2011-2013 hanno assunto le dimensioni e l’entità di un bilancio a sè, arrivando alla somma di 3 milioni e 700mila euro. Si spiega così, nonostante la volontà conclamata della giunta di centrodestra di non aumentare le imposte, l’esigenza di aver ritoccato all’insù l’aliquota Imu per la seconda casa, al fine di garantire la realizzazione delle opere in programma.
L’avanzo di parte corrente del bilancio 2013 aumenta di 163mila euro e raggiunge l’importo definitivo di 775mila euro. Tale maggiore disponibilità è destinata in parte, precisamente per 147.610 euro, al finanziamento del progetto della nuova scuola primaria nel Villaggio XXV Aprile per consentire l’avvio dei lavori nel 2014. A fine anno i debiti per mutui risulteranno pari a 12,9 milioni di euro, rispetto ai 14 milioni di un anno fa. In quattro anni l’amministrazione Ansideri ha ridotto i debiti per mutui del 30 per cento.

Lascia un commento