19.4 C
Bastia Umbra
1 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Sui rifiuti non si abbassa la polemica politica

incontro pubblicoL’amministrazione elogia il servizio, ma il Pd spara: “Nessun beneficio per i cittadini”

BASTIA UMBRA Si è svolto venerdì scorso, al teatro Esperia di Bastia Umbra, il convegno promosso all’amministrazione in tema di gestione dei rifiuti e modalità della raccolta differenziata.L’incontro, introdotto dal sindaco Stefano Ansideri e dagli assessori all’ambiente e al bilancio Francesco Fratellini e Roberto Roscini, ha visto la partecipazione di numerosi relatori dell’amministrazione, della Gest e dell’Ati 1, che hanno illustrato ai cittadini il funzionamento della Tares, nonché modalità e costi del servizio di igiene urbana. “Questo – ha esordito Ansideri – è un momento inopportuno per dare sfogo al senso di responsabilità di chi non perde occasione per far polemica.Dal 2009 a oggi abbiamo raggiunto ottimi risultati rispetto ad altri Comuni,mantenendo bassi i costi e alta l’efficienza del servizio, con la massima condivisione dei cittadini che dimostrano un grande senso di civiltà, a dispetto dell’inciviltà di chi abbandona i rifiuti per strada”. Poco dopo la conclusione dell’incontro, il Pd ha tuttavia ribadito le perplessità sull’opportunità del convegno,definito in una nota “un momento di vuota propaganda”.
“Quello che è stato detto con abbondanza di dati – prosegue il Pd – è che la raccolta differenziata non ha portato nessun giovamento per le tasche dei cittadini: finalmente si riconosce quello che noi sosteniamo da tempo, e cioè che lo sforzo dei cittadini non è stato premiato, senza considerare che rimane ancora irrisolto il problema del decoro per le strade di Bastia. Lo scaricabarile dell’amministrazione su Stato, Regione e gestore – conclude – serve solo amascherare scelte sbagliate”. “Inutili e sterili polemiche – replica il coordinatore del Pdl Antonio Bagnetti -perché se la spesa per la gestione dei rifiuti non è diminuita è dovuto all’adeguamento dei prezzi stabiliti dal contratto predisposto con il gestore dalla giunta Lombardi. Il Pd è stato smentito su tutto”.
Sa. Cap.

Lascia un commento