20.6 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Mai più violenze, giornata dedicata alle donne

renzini.bmpL’ASSESSORE RENZINI: «TANTE INIZIATIVE PER ABBATTERE L’OMERTA’»

BASTIA UMBRA —DONNE non più succubi e ancor meno vittime di violenza. In questa direzione si muove il Comune di Bastia che dedica una giornata alla riflessione sulla violenza contro le donne. L’amministrazione del sindaco Ansideri, aderendo alla giornata proclamata dall’ONU nel 1999 per denunciare la violenza sulle donne, organizza una serie di manifestazioni.
«ABBIAMO voluto aderire a questa iniziativa mondiale — spiega Fabrizia Renzini, assessore comunale alle Pari Opportunità (nella foto) — per essere portavoce, per la prima volta nel nostro Comune, in modo attivo e consapevole, attraverso una mirata campagna di sensibilizzazione, della necessità di abbattere il muro di omertà che molto spesso si frappone sia tra la vittima della violenza ed il tessuto sociale, sia tra la vittima e l’autore del fatto criminoso. Contiamo in una risposta partecipata dei cittadini».
Coloro che la mattina di lunedì 25 novembre si recheranno a comprare il pane, uomini e donne, nei negozi di Bastia troveranno un significativo messaggio della Giunta, volto a riflettere sul problema.
LA GIORNATA continuerà nel pomeriggio di lunedì al cinema teatro Esperia dove, dalle 16.30, è previsto un incontro dibattito sul tema «… smetti di tacere!».
Seguirà la proiezione del film della regista spagnola Icíar Bollaín «Ti dò i miei occhi», premiato al 51° Festival internazionale del Cinema di San Sebastian (2003). Collabora all’iniziativa l’associazione perugina «Il Coraggio della Paura», alla quale saranno destinate le offerte raccolte nella giornata.

Lascia un commento