13.2 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Il Foligno si mantiene in scia Menchinella stende il Bastia

Terza vittoria interna consecutiva: Falchetti secondi da soli a -1 dalla Pistoiese capolista. Si ferma la striscia utile dei biancorossi

di FABIO LUCCIO LI
FOLIGNO -Un bolide di Menchinella regala al Foligno il secondo posto in solitaria ad un solo punto dalla capolista Pistoiese. Nel derbissimo contro il Bastia, i ragazzi di Federico Nofri (ieri in panchina c’era il preparatore dei portieri Ra-poni per la squalifica dell’allenatore folignate), hanno la meglio di un Bastia capace di mettere i brividi ai biancazzurri solo negli ultimi minuti di partita. Falchetti in maglia rosa in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. Nonostante le tante assenze “under” (leggasi Polpetta, Zeetti e Ciampa), Nofri non rinuncia a Biscarini tra i pali, schierando a sorpresa lo Juniores Piancatelli nel ruolo di trequartista. In avanti Bevilacqua la spunta su Urbanelli e De Luca. Nel Bastia Majella e Fontanella sono i due pezzi forti, con Baccarin preferito a Fabris. MENCO GOL – Di fronte ad una buona cornice di pubblico, il primo tempo è tutto di marca biancazzurra. Nei primi quattro minuti Bevilacqua prima e Brescia su punizione poi impegnano Fulop, esaltando le qualità del giovani portierino ungherese. Il vantaggio folignate arriva al 15′, con Menchinella che dalla trequarti campo lascia partire un bolide imparabile per il numero uno biancorosso.Straordinaria l’azione di Bevilacqua al 29′. 11 fantasista folignate crea scompiglio a centrocampo, liberandosi di due giocatori e scaricando poi a Piancatelli. Palla in verticale del numera sette, ma a tu per tu con Fulop Bevilacqua è nuovamente sciupane e si fa anticipare al momento del tiro. La prima conclusione ospite arriva addirittura al 35′ con un tiro svirgolato di Torna. MURO FOLIGNO — Dopo sessanta secondi dall’avvio della ripresa, De Sanctis (entrato nel primo tempo per l’infortunato Marchetti) ci prova da fuori, ma il tiro è centrale. Il Foligno risponde al 24′ con Brescia che lanciato bene in area riesce a saltare un avversario per poi calciare. Fulop respinge, mentre a Porricelli non riesce il tap-in. Sei minuti dopo la mezz’ora si accende Majella con un grande tiro da fuori area, ma Biscarini risponde straordinariamente. Prima della fine Fontanella gira bene di testa a rete, ma Biscarini si supera ancora. Ma l’azione viene comunque fermata per offside. Prima del triplice fischio arriva anche il secondo giallo per Annibaldi che lascia i suoi in dieci GIOIA BIANCAZZURRA — Nonostante un finale palpitante, alla fine il risultato appare più che giusto per i ragazzi di Nofri, che dimostrano ancora una volta grande compattezza ed un ottimo spirito di sacrificio, anche se ci sarebbe ancora da migliorare sotto porta. Il Bastia fa invece un passo indietro rispetto alle precedenti prestazioni. Quando Majella non è quello di sempre, il in avanti si soffre davvero troppo.
LE PAGELLE
Sicurezza Biscarini Brescia dà brio Baccarin di qualità
FOLIGNO
BISCARINI 6,5 Sicuro nelle uscite e nei palloni alti, salva su Majella. Provvidenziale. D’AVINO 6 Non impeccabile, ma battagliero. ADAMO 6,5 Dietro tiene alta la guardia. Concentrato e puntuale. SETTEPASSI 6,5 Di testa (ovviamente)tutte sue. Colosso, mai sorpreso. MENCARINO 6 Si propone dietro tiene botta. Utile. MENCHINELLA 7 Rasoiata decisiva. Poi usa il randello: recupera palla e non si ferma mai. Veemente.
GALBIATI 6 Ok in interdizione, può inventare meno perché braccato. Ma mantiene la lucidità. BRESCIA 6,5 Dà brio. Schierato da mezz’ala, non manca in fase difensiva. Fantasioso. PIANCATELLI 6 All’esordio dal I’, disturba Mattia e nella ripresa fa partire un paio di contro-piedi. Buona personalità. (dal 46′ st ANGELUCCI SV) PORRICELLI 5,5 Dietro aiuta sui calci piazzati. Davanti si vede poco ma il sacrificio è costante. Esce arrabbiato (con se stesso). (dal 32’st DE LUCA SV) BEVILACQUA 5,5 In avvio si mangia un gol, poi al 30’si fa rimontare. Buoni spunti, ma non continui. (dal 3′ st URBANELLI 6 Fa valere la forza fisica su un campo pesante.Bulldozzer) ALL. RAPONI 6,5 Guida la squadra con grinta. Effetto-Nofri.

BASTIA
FULOP 5,5 Sul gol non pare impeccabile nel tuffo.
DE PASQUALE 5,5 Tanti cross, ma non precisi. Dietro tentenna. ANNIBALDI 6,5 L’espulsione (severa la prima ammonizione) non scalfisce una prova condita da interventi pregevoli (come al 30′). COSSU 5,5 Qualche sbavatura. Nella ripresa più solido. STOPPINI 6,5 Ex avvelenato, spinge tanto. Propulsore.
MARCHETTI 6 Non al maglio, ma tosto. Poi si arrende (24’pt DE SANTIS 5,5 Unico acuto un tiro al 47′. Poco apporto). MATTIA 6 Corre per due in mezzo per tappare le falle. Logico che non possa anche imbastire come sa. TOMA 5,5 Troppo timido, lascia spazio a Menchinella sull’1-0 (22’st PALAVISINI 6 Crea scompiglio nel finale) BACCARIN 6,5 Prova di qualità, ruggisce anche su Galbiati. (38’st FABRIS SV). MAJELLA 6 Torna indietro a prendersi palloni e nella ripresa 6 insidioso e sfiora il pari. Serpente a sonagli.
FONTANELLA 5,5 Fastidioso nel primo tempo, meno nella ripresa. ALL. MAGRINI 6 Ha rischiato Marchetti. La squadra ha dato tutto.
R.MAT.

Spogliatoi Gondola il presidente folignate. Il dg bastiolo Aglini: «Pari più giusto ma noi non abbiamo segnato». Diverbio Magrini-Bartolucci
Liberti: «Continuando così ci toglieremo delle soddisfazioni»

di ROBERTO MATITA
FOLIGNO — È grande la soddisfazione del Foligno dopo il sofferto successo nel derby con il Bastia che proietta i Falchi al secondo posto: «Una grande vittoria- dice a caldo il presidente Sauro Liberti -. Abbiamo voluto vincere a tutti i costi questa gara. Non perdiamo terreno rispetto agli avversari. Se continuiamo così possiamo toglierci una grande soddisfazione. Grande carattere». Stefano Raponi ha sostituito alla grande lo squalificato Federico Nofri: «Una vittoria molto importante, ottenuta contro un’ottima squadra. Credo che questo successo sia il frutto del grande lavoro di Nofri, che in settimana ha preparato il match in maniera ancora più meticolosa. E stata per me una bellissima esperienza: non mi era mai capitato di guidare dalla panchina. Non ho più la voce…. Avevamo l’obbligo di vincere per rimanere attaccati all’alta classifica. Nel secondo tempo è evidente che abbiamo sofferto. Ci siamo abbassati un po’ troppo ma abbiamo tamponato abbastanza bene. Qualche ripartenza poteva essere sfruttata meglio, ma i 3 punti sono il giusto premio».
Ecco il match winner Menchinella: «Abbiamo vinto contro una signora squadra, che ci ha messo in difficoltà. Vincere queste partite ha un grande significato. Ci dà ancora più consapevolezza della nostra forza e ci consente di andare ad Arezzo nelle migliori condizioni». Nel Bastia ancora in silenzio il tecnico Magrin i (che pare abbia avuto un diverbio con il presidente Bartolucci nel dopo-gara). Parla allora il ds Doriano Aglini: «Di fronte avevamo una squadra importante. Credo che all’inizio eravamoun po’ sulle gambe, ma non proprio in difficoltà, Nella ripresa ci abbiamo provato. Penso che per il computo delle occasioni questa gara sarebbe da pareggio. Noi però non abbiamo segnato… Credo che non abbiamo sfigurato. 11 Foligno? Mi auguro torni tra i pro. Può giocarsela».

FOLIGNO (4-3-1-2): Biscarini 6,5, D’Avino 6, Adamo 6,5, Settepassi 6,5, Mencarino 6, Menchinella 7, Galbiati 6, Brescia, Piancatelli 6 (45’st Angelucci sv), Porricelli 5,5 :32’st De Luca sv), Bevilacqua 5,5 (3’st Urbanelli 6). A disp.: Rospetti, Chiani, Agostini, Ciurnelli, Maulini, Fanini. Raponi (Nofri squalificato 6,5.
BASTIA (4-3-1-2): Fulop 5,5, De Pasquale 5,5, Annibaldi 6,5, Cossu 5,5, Stoppini 6,5, Marchetti 6 (23’pt De Santis), Mattia 6, Toma 5,5 (22’st Palavisini 6), Baccarin 6,5 (38’st Fabris sv), Fontanella 5,5, Majella 6. A disp.: Mancioli, Bizzarri, Ciccioli, Bellavita, Pelliccia, Arcioni. All: Magrini 6.
ARBITRO: Ilario Guida di Salerno (Fedele-Rinaldi) 6.
MARCATORE: 15’pt Menchinella (F).
NOTE: Giornata soleggiata, terreno di gioco allentato dolo pioggia caduta in settimana. Spettatori totali 768. Paganti 452 (di cui 63 ospiti), 119 amaggi, 97 abbonati, ingresso gratuito per le donne. Incasso totale: 4007,00 euro. Ammoniti.: D’Avino (F), Toma (B), Menchinella (F). Al 44’st espulso Annibaldi per doppia ammonizione. Angoli 4-2 per il Bastia. Recupero: pt 0’pt; st 4.

Lascia un commento