20.9 C
Bastia Umbra
1 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

I Block Devils superano il Città di Castello 3-1

Andrea Giovi

Buon test per la Sir che si impone nell’allenamento congiunto con l’Atotevere. Kovac, che ha tenuto a riposo Vujevic, Paolucci e Buti, ha apprezzato i progressi dei suoi ragazzi. Grande soddisfazione per la società bianconera che ottiene il “Marchio d’Argento” dalla Fipav per l’attività nel settore giovanile.

PERUGIA ¬- Un buon test per riprendere confidenza con il ritmo di gioco per la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. I Block Devils hanno sostenuto un proficuo allenamento congiunto con i cugini dell’Altotevere Città di Castello, terminato con il punteggio finale di 3-1, nel quale Kovac ha potuto apprezzare la buona condizione dei suoi ragazzi, attesi mercoledì dalla ripresa del campionato con la trasferta di Molfetta.
Il tecnico bianconero ha tenuto a riposo a scopo precauzionale capitan Vujevic, Paolucci e “Cannibal” Buti, provando varie coppie di martelli ed anche Cupkovic nel ruolo di opposto. Risposte positive da tutti i Block Devils, apparsi pimpanti e reattivi con citazione di merito per Petric, autore di 26 punti.
Kovac presenta in campo Della Lunga in posto quattro e Semenzato accanto a Barone al centro, mentre Radici sostituisce Dolfo e Piano rispettivamente con Massari e Franceschini. Il primo set vede i Block Devils partire meglio, trascinati dalle buone giocate proprio di Della Lunga e dalle bordate al servizio ed in attacco di Atanasijevic (12-6). Fromm e Van Walle provano a ricucire il gap con buone soluzioni offensive, ma la doppietta propiziata da una pipe di Petric e da un pallonetto di Della Lunga tengono i Block Devils a +5 (16-11). I padroni di casa commettono due errori diretti consecutivi in attacco ed il set torna quasi in equilibrio (17-15). Ci pensa però ancora Della Lunga con un ace a ridare fiato alle trombe bianconere (19-15). È il tedesco Fromm a mettersi in evidenza con tre punti consecutivi che ristabiliscono la parità (20-20). Petric si scuote in attacco e porta Perugia al set point (24-21). L’errore di Fromm dai nove metri consegna il vantaggio alla Sir (25-22).
La seconda frazione vede Fromm e Van Walle da una parte, Atanasijevic e Petric dall’altra, scambiarsi colpi vincenti. Un muro di Semenzato proprio su Fromm dà il primo vantaggio ai bianconeri di Kovac (6-5). Un primo tempo di Barone e l’attacco successivo di Petric firmano il +3 Sir (12-9). Della Lunga e Barone si fanno notare nella metà campo perugina ed il divario si dilata (21-15). Atanasijevic propizia il set point sul 24-17, chiude Semenzato in primo tempo (25-18).
Nel terzo set Kovac schiera Cupkovic al posto di Della Lunga e Fanuli in luogo di Giovi. Sestetto invariato per Città di Castello. L’avvio di parziale è equilibrato con Fromm che si fa apprezzare con diverse pipe a segno ed il neo entrato Cupkovic che prende a martellare da posto quattro. Proprio un bell’attacco di “Ciupko” dà il +3 ai suoi (9-6). Mitic si fa apprezzare anche a muro su Fromm e tiene invariate le distanze (11-8). Gli ospiti con una buona correlazione muro-difesa agganciano la parità a quota 12 con il bell’attacco di Van Walle. Tre punti consecutivi di Petric propiziano il nuovo break bianconero (15-12). Atanasijevic esplode l’ace del 17-13. Kovac e Radici portano cambi ai propri sestetti ed entrano quindi Della Corte da una parte, Sartoretti dall’altra. Un muro di Rossi rimette le cose in equilibrio (18-18). Il sorpasso ospite avviene con i punti di Fromm e Franceschini (21-23). Ancora Franceschini dà il set point ai tifernati (22-24). Petric annulla il primo, l’errore di Massari porta la frazione ai vantaggi (24-24). Corvetta e Fromm non si intendono e regalano il match point a Perugia (26-25). Il muro di Massari ribalta le cose (26-27). L’errore di Cupkovic chiude il set (28-30).
Nel quarto parziale Kovac sposta Cupkovic opposto e inserisce nuovamente Della Lunga in diagonale con Petric. L’inizio set vede proprio il serbo-croato Cupkovic protagonista in attacco e al servizio (7-5). Mitic usa con profitto il gioco in primo tempo e la Sir allunga (10-6). I Block Devils giocano una bella pallavolo con trame offensive efficaci aumentando il vantaggio dopo il muro di Semenzato su Van Walle (20-14). Chiude l’attacco di Petric (25-20).

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA-ALTOTEVERE CITTA’ DI CASTELLO 3-1
Parziali: 25-22, 25-18, 28-30, 25-20
SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Mitic 3, Atanasijevic 11, Semenzato 9, Barone 9, Della Lunga 6, Petric 26, Giovi (libero), Cupkovic 12, Fanuli (libero), Della Corte. N.E.: Vujevic, Buti, Paolucci. All. Kovac, vice all. Fontana.
ALTOTEVERE CITTA’ DI CASTELLO: Corvetta 1, Van Walle 17, Rossi 11, Franceschini 7, Fromm 21, Massari 3, Tosi (libero), Carminati, Sartoretti 1, Marchiani 2. N.E.: Lensi (libero). All. Radici, vice all. Bartolini.

ALLA SIR SAFETY PERUGIA IL “MARCHIO D’ARGENTO”!

Prestigioso riconoscimento assegnato dalla Fipav alla Sir Safety Perugia. La società del presidente Sirci infatti è stata inserita nella lista della società che hanno ottenuto il “Certificato di Qualità” essendosi particolarmente distinte nel lavoro svolto sul proprio vivaio. Alla Sir però è stato addirittura assegnato non l’attestato standard, ma il “Marchio d’Argento”, a simboleggiare l’eccellenza dell’attività sul settore giovanile.
Grande soddisfazione nella società bianconera che investe tempo e passione per la crescita dei piccoli Block Devils. A sintetizzare l’orgoglio per il riconoscimento ottenuto, le parole del direttore tecnico del settore giovanile Marco Taba:
“Questo riconoscimento ci inorgoglisce e ci gratifica per tutti i sacrifici economici, di impegno e di passione che la società perpetra per la crescita dei nostri ragazzi. Aver ottenuto il Marchio d’Argento, cosa riservata solo a pochissime società in tutta Italia e riconoscimento storico per l’Umbria, dimostra che stiamo percorrendo la strada giusta, privilegiando la crescita tecnica dei nostri ragazzi che inevitabilmente sfocia anche in risultati importanti, come i tre titoli regionali conquistati la passata stagione ed il nono posto assoluto alle finali nazionali under 14. Sono obiettivi importanti, anche se siamo consci di essere solo ai primi passi di una strada che è progettata per il futuro dei nostri giovani atleti con l’obiettivo ambizioso di riuscire a portarne magari qualcuno in prima squadra tra qualche stagione. Approfitto dell’occasione per ringraziare il presidente Sirci per il sostegno e la disponibilità che offre al nostro settore giovanile”.

22/11/2013
Ufficio Stampa Sir Safety Banca di Mantignana Perugia

Lascia un commento