13.2 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Bastia si traveste da Pianese Pari e applausi con la prima

MAGRINI.bmpLa squadra biancorossa mette sotto gli avversari, costretti a rincorrere. Baccarin fallisce il colpo del ko

Il solito Fontanella apre, Bartoccini chiude. La capolista è fermata: 1-1

BASTIA (4-3-1-2): Fulop 6.5; De Pasquale 7, Annibaldi 7, Cossu 7, Stoppini 6; De Santis 6 (39’st Baccarin sv), Mattia
6.5, Marchetti 6.5 (24′ st Arcioni 6.5); Fabris 6 (11′ st Toma 6); Fontanella 7,Majella 6.5. All. Magrini 7
PIANESE (3-5-2): Marini 6.5; Mucci 6.5,Chiarini 6.5, Capone 5.5; Gagliardi 6 (16’st Rebecca 6) Ancione 6.5, Zagaglioni 6,
Caccamo 6 (25’ st De Luca 6.5), Bartoccini 7; Golfo 6.5, Zuppardo 6.5. All. Coppi 7
ARBITRO: Mazzeri di Brindisi 6.5 (Carnevale, Catallo)
RETI: 9’ st Fontanella; 28’ st Bartoccini.
NOTE: Ammoniti Arcioni, Capone, Zagaglioni. Angoli 5-5. Spettatori 400.Recupero 1’ pt; 3’ st.
di Leonello Carloni
BASTIA UMBRA – Davanti a un pubblico più numeroso del solito, il sempre più sorprendente Bastia ha inchiodato
sul pari la capolista Pianese.Verdetto sostanzialmente giusto ma la cambiale del rimpianto all’incasso è del Bastia
che ha costretto all’inseguimento i quotati avversari che adesso sentono il fiato sul collo di due big del girone, Arezzo
e Foligno, e vengono raggiunti in vetta dalla corazzata Pistoiese. E’ stata una bellissima partita con la formazione
locale capace di giocare a viso aperto e di costringere Zagaglioni e compagni anche a forsennate rincorse. Soprattutto
nel primo tempo il complesso di Magrini ha avuto per lunghi tratti il comando delle operazioni grazie ad una difesa attenta e un centro campo propositivo dove accanto al solito e sempre preciso Mattia, hanno corso De Santis e Marchetti, bravo ad innescare Fontanella con una bellissima verticalizzazione. Di sacrificio ma utilissima
la partita di Majella. La Pianese ha confermato di meritare il primato dopo aver subìto il gol di Fontanella (ingenuita’
di Capone) in quella fase si è vista tutta la rabbia agonistica di squadra vera. Già al 3’ Zuppardo, sfruttando un lungo rinvio,ha impegnato severamente Fulop. Il Bastia però è entrato subito in partita e all’8’ Fontanella con una conclusione
spettacolare ha mandato il pallone a sbattere sulla traversa col portiere fuori causa.
Lo stesso guardiano ospite è stato tempestivo al 13’ quando è riuscito ad anticipare la battuta in porta di Fontanella
lanciato da Marchetti. Gli alti ritmi imposti dai giocatori in campo venivano sottolineati con cori e applausi dagli spettatori e solo al 29’dopo una conclusione di Ancione gli ospiti si facevano vedere in area bastiola.
Poco prima Majella aveva messo i brividi a Marini. Squadre al riposo senza reti ma con tanti rimpianti da parte
del Bastia. Nel secondo tempo la Pianese, si riversava subito nella metà campo biancorossa e al 3’ Bartoccini in buona
posizione calciava alle stelle.Al 9’ Fontanella confermava il suo fiuto di goleador,sfruttando un errato passaggio
verso il proprio portiere di Capone, facendo così esplodere il Comunale. Cambiava assetto allora Coppi dopo l’ingresso
di Rebecca al posto di Gagliardi e al 28’ il sempre efficace Bartoccini con una conclusione dal basso verso l’alto
non lasciava scampo a Fulop.Il Bastia, però, è sembrato non accontentarsi del pari e al 36′ sempre Fontanella si rendeva
pericoloso e al 43’ la palla del match capitava sui piedi di Baccarin che indugiava troppo. Finiva così 1-1 fra gli applausi
del pubblico di casa.
SPOGLIATOIO Il tecnico dei toscani non è deluso “Ci saremo fino alla fine”

Il diggì Aglini non teme smentite “Avremmo meritato di vincere” Il goleador: “Peccato quel legno”

BASTIA UMBRA – Volti scuri nel dopo gara solo nella folta comitiva ospite. Il suo giovane condottiero Lorenzo Coppi nonè apparso preoccupato della nuova classifica della sua squadra. “Abbiamo concesso troppo campo al Bastia nel primo tempo – ha esordito il mister della Pianese -, poi nel secondo tempo, soprattutto dopo essere andati in svantaggio, i ragazzi mi sono piaciuto. Giocare a Bastia non è facile di questi tempi e non è un caso che questa formazione si ritrovi in serie positiva da molti giornate,ancora il torneo è lungo e la mia squadra ci sarà fino alla fine”. Ha invece espresso tutta la soddisfazione del Bastia il direttore Doriano Aglini.”Non saprei dire ancora adesso se abbiamo guadagnato unpunto one abbiamo persi due – ha detto -. Complimenti ai nostri ragazzi per come si sono comportati contro una grande squadra. Ripeto,ho sognato anche il colpaccio, ci siamo andati vicini e credo senza ombra di smentita che lo avremmo anche meritato”.Felice di aver fatto sognare i suoi tifosi l’autore del gol Mario Fontanella: “Peccato -ha esclamato -, soprattutto per quella traversa colpita nel primo tempo per pochi centimetri non ho potuto regalare ai nostri tifosi un’altra rete importante, loro come tutta la squadra lo avrebbero meritato”. Proprio vero: in quella conclusione di Fontanella si è potuto notare tutta la classe e la potenza che questo giocatore si ritrova nei suoi preziosi piedi.
Leo. Car.

Lascia un commento